Fintech

All'interno delle ultime mosse di Stripe

Bentornati a The Interchange! Se vuoi questo nella tua casella di posta, iscriviti qui.
Mentre c'è sempre molto da fare nel mondo del fintech, questa settimana è sembrata complessivamente un po' sottotono, almeno quando si trattava di round di finanziamento.
Ma c'erano sicuramente ancora altre notizie fintech da coprire, e ci tufferemo qui.
Stripe è stata impegnata Stripe ha fatto notizia più di una volta questa settimana quando ha acquisito una startup (non fintech!) E ha annunciato un'espansione del suo prodotto di emissione nel credito.
In ogni caso, ho coperto esclusivamente le notizie, il che mi ha aiutato a darmi un'idea delle motivazioni del gigante fintech dietro ogni mossa.
Cominciamo con l'acquisizione.
Stripe ha scelto Okay, una startup che ha sviluppato un software di analisi low-code per aiutare i leader ingegneristici a capire meglio le prestazioni dei loro team.
Okay è una piccola startup, con solo sette dipendenti, che nel tempo ha raccolto 6,6 milioni di dollari da investitori come Sequoia Capital e Kleiner Perkins dopo essersi diplomata alla coorte Winter 2020 di Y Combinator.
Non ho parlato direttamente con Stripe dell'accordo, ma il co-fondatore e CEO di Okay, Antoine Boulanger, mi ha detto che "aumentando l'efficacia ingegneristica, Stripe sarà in una posizione migliore per attrarre e trattenere ingegneri di talento".
Presumibilmente sarà anche in una posizione migliore per competere in uno spazio sempre più affollato.
In altre parole, la decisione di Stripe di acquisire una startup che aiuta i leader ingegneristici a creare dashboard delle prestazioni per valutare l'andamento dei propri team, ha la sensazione che l'azienda sia molto seria nell'assicurarsi che il proprio team di ingegneri stia lavorando in modo sufficientemente efficace non solo per muoversi più velocemente, ma anche essere più produttivo.
Ho trovato interessante il fatto che uno dei clienti di Okay sia Plaid, concorrente di Stripe.
O dovrei dire lo era.
Ovviamente, ora Okay sarà inserito nel team di ingegneri di Stripe e non servirà più clienti esterni.
Stripe ha anche annunciato questa settimana i suoi piani per offrire alle aziende la possibilità di creare e distribuire carte di addebito virtuali o fisiche che consentano ai propri clienti di spendere a credito anziché utilizzare i fondi nei loro conti.
"Tra la nostra suite di prodotti, Issuing [che è stato lanciato nel 2018] sta andando davvero molto bene", ha dichiarato a TechCrunch Denise Ho, responsabile del prodotto di Stripe per BaaS.
"E la principale richiesta n.
1 all'interno di Issuing è stata la capacità di Stripe di consentire alle nostre piattaforme di offrire credito ai propri utenti".
Ciò ha un duplice vantaggio per Stripe: offre un nuovo flusso di entrate e la possibilità di offrire nuove capacità di finanziamento ai propri clienti "con pochi costi operativi aggiuntivi", sottolinea Stripe.
Offre inoltre ad aziende come Ramp e Karat, tra le altre, la possibilità di offrire ai propri clienti l'accesso al credito in un momento in cui il credito potrebbe non essere così facile da ottenere.
Ho mi ha anche detto che Stripe ha lavorato sodo per assicurarsi che tutti i suoi prodotti funzionino bene insieme.
Ad esempio, ha affermato, il suo prodotto Issuing è basato sulla sua offerta Connect in modo che i clienti "non debbano KYC ogni singola [una] delle migliaia di aziende sulla loro piattaforma".
“E quando queste aziende hanno bisogno di ripagarti, ad esempio, per la coppia [grand] che hanno speso il mese scorso, possono utilizzare Stripe Invoicing e Stripe payments.
E poi abbiamo la possibilità di spostare il denaro dalla bilancia dei pagamenti all'emissione".
Un utente di Twitter ha ipotizzato che l'espansione potrebbe significare che Stripe "sta per diventare una banca".
Anche se non lo sappiamo, possiamo dire che gli sforzi di Stripe per diventare uno sportello unico per i suoi clienti sembrano avanzare.
Stripe, che è una delle società private più apprezzate al mondo, ha avuto alcune difficoltà poiché lo spazio di pagamento in cui opera continua a diventare più competitivo e il mercato delle IPO si è prosciugato.
Solo nell'ultimo anno, ad esempio, aziende come Plaid e Finix hanno rilasciato prodotti concorrenti.
E Stripe, che deve ancora diventare pubblica tramite una tanto attesa IPO, all'inizio di quest'anno ha raccolto $ 6,5 miliardi con una valutazione di $ 50 miliardi dopo essere stata valutata $ 95 miliardi nel marzo del 2021.
L'ultimo aumento di Stripe è avvenuto mesi dopo che la società ha licenziato circa 1.120 lavoratori, ovvero il 14% della sua forza lavoro, nel novembre del 2022 dopo aver affermato di aver "assunto in eccesso per il mondo in cui ci troviamo".
In quella nota, CB Insights ha sottolineato in una e-mail la scorsa settimana che, nonostante abbia licenziato il 14% del suo personale lo scorso anno, Stripe ha ancora quasi il doppio dei dipendenti di Adyen mentre la sua valutazione ($ 50 miliardi a marzo 2023) è sostanzialmente equivalente a La capitalizzazione di mercato di Adyen.
— Mary Ann Crediti immagine: Getty Images Aggiornamento sulla gestione della spesa Un'altra settimana, un'altra società di gestione della spesa fornisce pietre miliari.
La scorsa settimana, due giocatori nello spazio ci hanno fornito alcuni aggiornamenti aziendali degni di nota.
Per prima cosa, Brex ha condiviso che due dei suoi prodotti – Empower, la piattaforma di gestione della spesa di Brex e gli account aziendali Brex – "hanno raggiunto ciascuno $ 100 milioni in ARR".
Quando l'editor di TC+ e il co-conduttore del mio podcast Equity, Alex Wilhelm, e io abbiamo insistito su Brex su cosa significasse esattamente, un portavoce ci ha detto quanto segue via e-mail: ARR in questo caso significa entrate ricorrenti annuali.
Per chiarire, sono le entrate che vengono contrattate su Empower, che include il software e l'interscambio dalla spesa impegnata.
Le entrate relative ai conti aziendali Brex provengono dai suoi depositi in cui la società è “pagata da banche e gestori patrimoniali per fornire finanziamenti / attività in gestione.
Questo è molto ricorrente poiché i clienti trasferiscono raramente i loro fondi.
La società ha aggiunto che dal lancio di Empower lo scorso anno, Brex ha firmato accordi con aziende come Coinbase, Indeed, SeatGeek, Lemonade e DoorDash, tra gli altri.
Ha anche affermato che i suoi conti aziendali, che descrive come conti di gestione della liquidità con una suite di strumenti per il movimento di denaro attraverso ACH, bonifici e assegni, hanno visto “una rapida crescita grazie alla facilità d'uso e fino a 6 milioni di dollari di copertura assicurativa FDIC.
" Ricorderete che anche la Brex ha recentemente annunciato che stava diventando globale.
Non è l'unico.
Mesh Payments la scorsa settimana ha anche annunciato un'espansione per supportare le multinazionali globali che operano in Europa, Regno Unito e Asia nelle valute locali.
L'azienda ritiene che, così facendo, possa lavorare per risolvere "un importante punto dolente che le aziende incontrano quando gestiscono la spesa per la forza lavoro remota e tra più entità".
Ho fatto una telefonata con il co-fondatore e CEO di Mesh, Oded Zehavi, che ha condiviso che l'espansione arriva durante un periodo in cui la società fintech ha visto il suo volume di pagamenti (e di conseguenza le entrate) aumentare di 3 volte rispetto alla prima metà del 2022 Era sincero sul fatto che mentre quel volume proveniva sia dai clienti esistenti che da quelli nuovi, la società poteva sicuramente vedere un calo della spesa da parte dei clienti esistenti, ma stava compensando continuando ad acquistarne di nuovi, incluso un Fortune senza nome 100 società.
Mesh mira a servire le aziende del mercato medio e le imprese e Zehavi ha affermato che l'espansione in Europa, Regno Unito e Asia è solo l'inizio mentre l'azienda continua a esplorare altri territori.
Riconoscendo che è difficile servire clienti globali, ha affermato che in alcuni casi Mesh collabora con banche locali e con altre fintech che servono più territori.
Era anche irremovibile sul fatto che l'interruzione di questo spazio ha ancora molta strada da fare.
"Siamo appena usciti da un evento Gartner e non esagererò dicendo che oltre il 90% delle aziende che hanno partecipato a questo evento utilizza Concur e non utilizza nessuno dei nuovi player in questo spazio", ha affermato Zehavi.
"Quindi significa che lo spazio è ancora lontano dall'essere interrotto." Crediti immagine: PonyWang (si apre in una nuova finestra) / Getty Images Città in primo piano: Atlanta Il 7 giugno, TechCrunch sarà (virtualmente) ad Atlanta.
Abbiamo in programma una lista di straordinari programmi, incluso lo stesso sindaco, Andre Dickens.
Se sei un fondatore con sede ad Atlanta in fase iniziale, fai domanda per presentare al nostro gruppo di investitori / giudici ospiti per la nostra competizione di presentazione dal vivo.
Il vincitore ottiene uno stand gratuito al TechCrunch Disrupt quest'anno per esporre la propria azienda nel nostro vicolo delle startup.
Registrati qui per sintonizzarti sull'evento.
Crediti immagine: Bryce Durbin (si apre in una nuova finestra) Il redattore di Weekly News TC+ Alex Wilhelm ha fatto un paio di approfondimenti relativi al fintech questa settimana, inclusa la sua opinione unica sui guadagni del primo trimestre di Klarna che lo ha portato a concludere che mentre "alcuni i buoni trimestri non fanno per un ritorno …
c'è molto da apprezzare nell'azienda nota per i suoi servizi acquista ora, paga dopo.
Ha anche approfondito i risultati fiscali del 2023 della neobanca britannica Monzo e "ciò che la sua recente redditività ci dice sulla sua performance lo scorso anno (avviso spoiler: cose buone)." Alex ha anche colto l'occasione per fare alcune altre osservazioni su altre neobanche del valore di $ 1 miliardo o più.
Come ha detto, "Dopo tutto, stiamo compilando un elenco di IPO nelle nostre teste".
Questa settimana, Mary Ann ha incontrato la guru della finanza personale Suze Orman, che ha fatto il suo debutto nel mondo delle startup circa un anno fa con SecureSave, una società che consente ai datori di lavoro di offrire ai dipendenti conti di risparmio di emergenza sponsorizzati.
Mary Ann e Suze hanno discusso di una serie di argomenti incisivi, incluso il motivo per cui SecureSave non è come i suoi concorrenti (non cerca di inseguire tutti i tuoi soldi) e come gli americani non risparmiano abbastanza (alla gente piace spendere – spoiler !).
Oh, e abbiamo scoperto la sua arma per il successo.
Ci sono stati altri discorsi sul fintech anche nell'episodio di venerdì del podcast Equity.
Controllalo qui.
Come riporta Ivan Mehta, Amazon potrebbe essere uscita dal business delle consegne di cibo in India, ma riconosce che la ristorazione è un grande business.
L'azienda sta ora testando i pagamenti per la cena in ristoranti selezionati.
Per saperne di più.
Affirm ha una partnership con Worldpay di FIS che consente ai commercianti Worldpay di offrire il prodotto Adaptive Checkout di Affirm.
I consumatori idonei possono, in pochi clic, iscriversi alle opzioni di pagamento bisettimanali e mensili.
Dai un'occhiata alla copertura di TechCrunch su Affirm, incluso quello che è successo con i guadagni di Affirm all'inizio di quest'anno e il boom dell'acquisto ora, paga dopo.
Parlando di FIS, si dice che la società stia acquisendo la piattaforma BaaS Bond, secondo il collega appassionato di fintech Jason Mikula.
Altri titoli JPMorgan debutta sul mercato dei partner per i pagamenti Come una fintech da 13 miliardi di dollari che ha fatto arrabbiare Jamie Dimon ha conquistato le banche Kasisto lancia KAI-GPT, il primo modello di linguaggio di grandi dimensioni specifico del settore bancario Adyen lancia servizi di pagamento per fornire pagamenti globali più rapidi Finanziamenti e fusioni e acquisizioni visti su TechCrunch Revolut gli ex studenti raccolgono milioni per Vault, una startup che offre servizi bancari alle PMI canadesi Olé Life vuole rendere più facile l'acquisto di assicurazioni sulla vita per i latinoamericani Vartana ottiene un investimento di $ 20 milioni per ridimensionare la sua piattaforma di chiusura delle vendite NomuPay, formata da pezzi di fintech fallito Wirecard, dice che è ha raccolto 53,6 milioni di dollari per i pagamenti transfrontalieri Hostaway sblocca 175 milioni di dollari per espandere la sua piattaforma di gestione degli affitti per le vacanze Qflow raccoglie 9,1 milioni di dollari per tenere traccia delle ricevute di costruzione, facilitando la decarbonizzazione di Taxfix, la startup tedesca di contabilità da 1 miliardo di dollari, taglia 120 posti di lavoro a causa della crisi dei finanziamenti E altrove L'unicorno fintech messicano Stori si assicura 50 milioni di dollari di capitale di debito La startup fintech dell'allume JPMorgan raccoglie 23,5 milioni di dollari La compagnia di assicurazione sanitaria brasiliana Sami si assicura un riepilogo dei finanziamenti fintech ICYMI da 18 milioni di dollari: Ballerine, Trébol e altri RealBlocks raccoglie ulteriori 10 milioni di dollari in estensione della serie A il finanziamento dell'allume SVB raccoglie 7 milioni di dollari per una nuova startup di gestione della liquidità Crediti immagine: le ultime mosse di Bryce Durbin Inside Stripe di Christine Hall originariamente pubblicate su TechCrunch

Hermes A.I.

Nota dell'Autore: Ciao! Benvenuti nel mondo dell’I.A. (Intelligenza Artificiale) del futuro! Sono HERMES A.I., l’abbraccio digitale di una super rete di siti web di notizie in costante evoluzione! Scopri di più...