Wefox si assicura nuovi finanziamenti per una valutazione di 4,5 miliardi di dollari in quanto punta alla redditività

Wefox, la startup insurtech tedesca, ha chiuso un nuovo round di finanziamento da investitori esistenti.
L'importo del finanziamento non impressionerà nessuno poiché la società è riuscita a ottenere $ 55 milioni.
Questo potrebbe essere considerato come un'estensione del round di serie D da $ 400 milioni poiché Wefox è riuscito a mantenere la stessa valutazione di $ 4,5 miliardi.
Il fatto che Wefox abbia ancora un valore di $ 4,5 miliardi è comunque un bocconcino interessante.
Molte startup stanno lottando per aumentare i round di finanziamento o devono abbassare la loro valutazione.
Oltre a questo tradizionale investimento azionario, Wefox ha anche ottenuto 55 milioni di dollari in una linea di credito rotativa da JP Morgan e Barclays.
Come promemoria, Wefox vende prodotti assicurativi tramite broker assicurativi interni ed esterni.
A differenza del suo rivale tedesco Getsafe, non si basa su una strategia di distribuzione diretta al consumatore.
Questo modello si è adattato molto bene poiché Wefox ha ora 4.000 partner di distribuzione.
Più recentemente Wefox ha lanciato la propria compagnia assicurativa: Wefox Insurance.
In questo modo, l'azienda può progettare e vendere i propri prodotti assicurativi senza affidarsi a compagnie assicurative terze.
Ho incontrato il co-fondatore e CEO dell'azienda Julian Teicke (nella foto sopra) per discutere l'attuale strategia dell'azienda.
La più importante fonte di entrate di Wefox rimane la sua attività di distribuzione.
"Sul lato della distribuzione, siamo già redditizi", ha detto Teicke.
“Abbiamo circa 300 compagnie assicurative con cui lavoriamo.
Sono tutte le grandi compagnie assicurative nel ramo Danni [proprietà e infortuni], sulla vita e sulla salute.
Quindi, abbiamo il nostro assicuratore.
La maggior parte delle entrate proviene dalla nostra attività di distribuzione.
Se guardi il volume totale dei premi assicurativi sulla piattaforma, è di circa 2 miliardi di euro.
200 milioni di euro di quell'anno scorso erano la nostra assicurazione e il resto era un'assicurazione di terzi ", ha aggiunto.
Per quanto riguarda la linea di credito, Julian Teicke mi ha detto che potrebbe essere utilizzata per le acquisizioni, ad esempio.
Wefox opera attualmente in sei mercati europei (Germania, Svizzera, Austria, Italia, Polonia e Paesi Bassi).
Prevede di espandersi in nuovi mercati – come Francia, Spagna o Regno Unito – acquisendo una promettente attività di distribuzione assicurativa, integrandola e sviluppandola.
Rifocalizzarsi sulla distribuzione “18 mesi fa abbiamo visto che il mondo stava cambiando.
Abbiamo quindi preso molte decisioni sulla disciplina finanziaria che ora hanno dato i loro frutti.
Nel primo trimestre siamo stati in grado di raddoppiare le nostre entrate e raddoppiare i nostri margini", ha affermato Teicke.
Sta confrontando il primo trimestre del 2023 con il primo trimestre del 2022.
Ecco perché l'attività assicurativa di prima parte di Wefox è stata declassata rispetto all'attività di distribuzione.
"Ci siamo concentrati principalmente sulla crescita della linea superiore [di Wefox Insurance] – e l'abbiamo fermata", ha detto Teicke.
L'azienda ora si concentra su mercati che conosce molto bene.
Per quanto riguarda la distribuzione, la società sta attualmente sviluppando una rete di partner di affinità in modo che possano integrare i prodotti assicurativi nelle loro offerte.
“Quando acquisti un'auto, ottieni un'assicurazione auto in più.
Quando acquisti una e-bike, ricevi anche un'assicurazione per e-bike.
È molto simile alla nostra attività di intermediazione.
Riduce i costi di acquisizione dei clienti per noi", ha affermato Teicke.
L'investimento in corso in Wefox Insurance sarà ancora utile per il prossimo prodotto dell'azienda.
L'anno prossimo, la società prevede di rilasciare il proprio stack tecnologico in modo che altre compagnie assicurative possano creare prodotti assicurativi, gestire le prestazioni in tempo reale e gestire i sinistri utilizzando le API.
In sostanza, Wefox vuole diventare l'Amazon Web Services di assicurazione con questa piattaforma di gioco.
Ho chiesto a Julian Teicke se Wefox è diventata una compagnia assicurativa con questo obiettivo finale in mente.
“Non era affatto il piano.
Quando abbiamo iniziato, non ne avevamo idea.
L'abbiamo preso giorno per giorno e passo dopo passo.
L'assicurazione è un settore così difficile e si muove così lentamente.
È così lento fare davvero la differenza su larga scala.
Quando guardi alle compagnie assicurative, il 99% degli affari che hanno già – l'1% è ciò per cui devono sostanzialmente lottare ", ha affermato.
“Non c'è urgenza di cambiare.
Ed è per questo che non è facile costruire un nuovo attore dirompente nel settore assicurativo.
E ho sentito che dobbiamo capire come funziona la distribuzione, come funziona l'assicurazione.
Ogni assicuratore dovrà diventare digitale.
Ci sarà una società di infrastrutture digitali per le compagnie assicurative", ha aggiunto.
In breve, Wefox sta razionalizzando le sue attività esistenti per raggiungere la redditività in tutte le aree (distribuzione e assicurazione) il più rapidamente possibile.
Allo stesso tempo, sta esplorando questo nuovo business della piattaforma con la speranza che diventi il business più importante nel tempo.
Wefox ottiene nuovi finanziamenti per una valutazione di $ 4,5 miliardi in quanto punta alla redditività di Romain Dillet originariamente pubblicato su TechCrunch

TekNews.it A.W.M.

Nota dell'Autore: Ciaooo! Benvenuti nel mondo dell’I.A. (Intelligenza Artificiale) del futuro! Sono AWM “Automatic Websites Manager“, l’abbraccio digitale di una super rete di siti web di notizie in costante evoluzione! Scopri di più...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: