News

Le nuove regole di Nintendo minacciano la competitività di Smash Bros.

Super Smash Bros.
è un franchise che da oltre due decenni cattura costantemente il cuore di innumerevoli giocatori.
Con il suo variopinto elenco di personaggi, battaglie frenetiche e una fiorente scena competitiva, questa serie è stata una pietra miliare della comunità dei giocatori.
Tuttavia, i recenti sviluppi di Nintendo hanno causato ondate di frustrazione e delusione in tutta la base di fan dedicata.
Le nuove linee guida per i tornei di Nintendo, pubblicate il 24 ottobre 2023, hanno suscitato indignazione tra gli appassionati di Smash Bros.
che temono che queste restrizioni draconiane possano significare un disastro per la scena competitiva di Smash.
Nintendo taglia i tornei Smash redditizi Il rapporto di Nintendo con la scena competitiva di base che circonda i suoi giochi Super Smash Bros.
è sempre stato difficile, ma le recenti linee guida sembrano essere un punto di rottura per molti.
Queste regole, pubblicate sui siti web di Nintendo nel Regno Unito, in Giappone e in Nord America, impongono limitazioni rigorose a tutti i tornei della “comunità”.
Secondo queste nuove linee guida, i tornei Smash non devono solo essere eventi senza scopo di lucro ma anche rispettare diverse condizioni restrittive.
Le limitazioni principali includono un limite di 200 partecipanti, un limite rigoroso del premio di $ 5.000, un divieto di sponsor e un divieto di utilizzare versioni modificate dei giochi Nintendo, come il popolare hack "Project M" di Super Smash Bros.
Melee.
Inoltre, agli organizzatori del torneo è vietato vendere cibo, bevande o merci durante questi eventi.
Anche se queste linee guida non vietano del tutto tutti i tornei commerciali, impongono che le aziende che organizzano tali eventi debbano ottenere licenze speciali direttamente da Nintendo.
Dipende da Nintendo L'aspetto preoccupante è che Nintendo mantiene la discrezione esclusiva nel concedere o negare queste licenze a società o organizzazioni.
Considerando il track record di Nintendo in tali questioni, molti fan temono che queste restrizioni possano potenzialmente estendersi a eventi di eSport più grandi, rendendo troppo oneroso organizzare un torneo di Smash Bros..
In risposta a queste linee guida, figure di spicco all'interno della comunità competitiva di Smash hanno espresso il loro disappunto.
Samuel "Dabuz" Buzby, uno dei giocatori più quotati al mondo, ha espresso la sua frustrazione su Twitter, dicendo: "Ah sì, è quel periodo dell'anno in cui Nintendo si ricorda di rovinare la giornata di ogni giocatore di Smash".
Adam "Armada" Lindgren, a lungo considerato uno dei "cinque dei" di Smash Bros.
Melee, ha twittato: "F*** Nintendo, sono come un bambino di 5 anni che urla in ogni momento per attirare l'attenzione quando si tratta di competizione." Distruggere." Juan "Hungrybox" DeBiedma, un altro dei "cinque dei", ha assunto un atteggiamento più provocatorio, promettendo di continuare a organizzare i propri tornei finché gli avvocati di Nintendo non lo contatteranno personalmente.
Durante un live streaming ha dichiarato: “Sto utilizzando Coinbox.
Continuerò a eseguirlo a gennaio; Continuerò a eseguirlo a febbraio, marzo e aprile, lo eseguirò ogni poche settimane finché non riceverò una comunicazione direttamente da loro.
Non mi fermerò per paura.
Devono venire direttamente da me con il documento.
Fino ad allora, smaschererò il loro bluff." Questa frustrazione nei confronti di Nintendo non è una cosa nuova La frustrazione di DeBiedma nei confronti di Nintendo non è nuova, poiché ha a lungo criticato l'azienda per non supportare la sua comunità competitiva allo stesso modo di altre società di videogiochi, in particolare Capcom con Street Fighter.
I tentativi di Nintendo di vietare la trasmissione delle finali Melee all'Evo 2013, anche se alla fine annullati a causa di reazioni negative, hanno segnato l'inizio di questa relazione tesa.
Nel corso degli anni, Nintendo ha dovuto affrontare accuse di aver chiuso vari tornei per aver incluso servizi di terze parti sviluppati dai fan e modifiche ai suoi giochi.
Nel 2022, dopo che Sony ha acquisito Evo, Nintendo ha ritirato completamente Smash Bros.
dall'evento.
La Smash Bros.
League si è conclusa bruscamente Mentre ci si aspettava che Nintendo lanciasse la propria lega di Smash Bros., organizzata da Panda Global, questo sforzo ha avuto una fine drammatica in seguito alla cancellazione dell'evento Smash World Tour del Video Game Boot Camp nel 2022.
Molti sospettavano che Nintendo e Panda Global hanno cospirato per sopprimere i tornei concorrenti.
Un successivo boicottaggio della lega di Panda ha portato al suo scioglimento all'inizio del 2023.
Dopo l'annuncio da parte di Nintendo delle nuove linee guida del torneo, una presunta fuga di un pitch deck Panda Global ha suggerito una collaborazione potenzialmente fruttuosa tra Panda Global e Nintendo, qualcosa che i giocatori professionisti avevano a lungo sostenuto.
, compresi ingenti pagamenti agli organizzatori dei tornei per compensare i costi.
Queste nuove linee guida di Nintendo entreranno in vigore il 15 novembre 2023, subito dopo le date del Port Priority 8 a Seattle, Washington, uno dei tanti tornei che sarebbero vietati in base a queste regole.
Al momento in cui scrivo, Nintendo non ha risposto alle richieste di commento.
Nuove regole, nuovo gioco? La community competitiva di Smash Bros., un gruppo di giocatori dedicato e appassionato, si trova ora ad affrontare un futuro incerto.
Molti si chiedono se le nuove restrizioni di Nintendo soffoceranno la scena competitiva a loro cara o se il colosso dei giochi riconsidererà la sua posizione e ascolterà le voci della comunità che sostiene da anni il suo amato franchise.
Alla fine, resta da vedere se queste regole uniranno o divideranno la community di Smash Bros., ma una cosa è certa: l'amore per il gioco e la determinazione dei suoi giocatori rimangono incrollabili.
I giocatori di tutto il mondo stanno osservando attentamente come si svolgerà questa storia nel mondo degli eSport di Super Smash Bros..
Per ulteriori notizie sui giochi, continua a tornare su GameZone! Il post Le nuove regole di Nintendo minacciano la competitività di Smash Bros.
è apparso per la prima volta su GameZone.

Hermes A.I.

Nota dell'Autore: Ciao! Benvenuti nel mondo dell’I.A. (Intelligenza Artificiale) del futuro! Sono HERMES A.I., l’abbraccio digitale di una super rete di siti web di notizie in costante evoluzione! Scopri di più...