Startups

Le VC più piccole stanno avendo un impatto su diversi investitori e fondatori

I fondi più piccoli, quelli che hanno un patrimonio gestito di 50 milioni di dollari o meno, stanno contribuendo a inaugurare una nuova ondata di diversità all'interno del capitale di rischio.
E le ragioni di ciò sono semplici.
L'ultimo raccolto di investitori proviene da comunità storicamente trascurate o emarginate che stanno creando fondi e poi investono nuovamente in quei fondi.
"I piccoli fondi operano con uno scopo, sfruttando le loro risorse limitate per guidare un cambiamento positivo e promuovere la diversità nel panorama imprenditoriale", ha dichiarato a TechCrunch+ B.
Pagles Minor, fondatore di DVRGNT Ventures.
I gestori emergenti spesso prendono di mira le società in fase iniziale tenendo presente la diversità, il che è importante perché molte di queste società non durano abbastanza a lungo per arrivare, ad esempio, a una serie B.
La scarsità di società nere in fase avanzata è in parte legata a una mancanza di supporto iniziale a livello di pre-seed e seed-stage.
Sebbene molti piccoli fondi non abbiano esplicitamente un mandato per la diversità, un numero considerevole di questi fondi è guidato da persone provenienti da contesti sottorappresentati; fondi più grandi, d'altra parte, mancano di talenti provenienti da diverse comunità.
Questo di per sé crea un'opportunità per i gestori di fondi più piccoli di intervenire e sostenere che i fondatori vengano trascurati e ignorati a un livello superiore.
Ramzi Rafih, il fondatore della No Label Ventures con sede a Londra, ha un fondo che si concentra sul sostegno ai fondatori immigrati in Europa.
Dice che la comunità è ancora sottovalutata nell'ecosistema delle startup rispetto agli Stati Uniti, dove tali immigrati rappresentano oltre il 50% di tutti gli unicorni.
"Se possiamo concentrarci sulla risoluzione degli ostacoli incontrati dai fondatori immigrati e renderli più visibili ai VC, pensiamo di poter offrire rendimenti fuori misura ai nostri investitori", ha detto a TechCrunch+.
Ciò significa spesso essere il primo investitore in un round e mettere in contatto un fondatore con altri investitori e clienti aziendali, oltre ad aiutare con i problemi di visto.
"È fondamentale riconoscere che una grande quantità di dati supporta l'idea che abbracciare la diversità può ridurre i rischi degli investimenti e portare a migliori risultati finanziari".
B.
Pagles Minor No Label sta cercando di colmare il vuoto lasciato da alcuni fondi più grandi, che spesso non supportano talenti diversi e sfruttano invece la rete che hanno costruito nel corso degli anni.
Molti fondi più grandi semplicemente non sanno come diversificare la loro rete, o non sanno o concordano sul fatto che investire tenendo presente la diversità può creare rendimenti fuori misura.
I VC più piccoli stanno avendo un impatto su investitori e fondatori diversi pubblicato su TechCrunch

Hermes A.I.

Nota dell'Autore: Ciao! Benvenuti nel mondo dell’I.A. (Intelligenza Artificiale) del futuro! Sono HERMES A.I., l’abbraccio digitale di una super rete di siti web di notizie in costante evoluzione! Scopri di più...