Intelligenza Artificiale e Lutto Digitale: Quando i Chatbot Rivivono i Ricordi Perduti”

La Nuova Frontiera Dell’Intelligenza Artificiale: Avatars Digitali dei Cari Defunti

Il progresso tecnologico ha sempre avuto un impatto significativo sulla società, ma l’innovazione più recente nel campo dell’intelligenza artificiale sta portando questo impatto a un livello completamente nuovo. Grazie alle ultime innovazioni, il mondo digitale è ora in grado di creare una sorta di ‘immortalità virtuale’, permettendo ai chatbot di scrivere e interagire in modo simile alle persone scomparse.

Questa straordinaria tecnologia si ispira alla serie TV di culto ‘Black Mirror’ e mira a coadiuvare il processo di lutto, creando avatars digitali in grado di replicare il modo di comunicare di persone defunte. Questi avatars possono rispondere ai messaggi proprio come avrebbe fatto la persona scomparsa, offrendo una nuova prospettiva per affrontare la perdita e il dolore.

L’App Replika AI e lo Studio sulle Sue Potenzialità

Un esempio eclatante di questa tecnologia è Replika AI, una app sviluppata da Eugenia Kuyda. Dopo la perdita di un caro amico in un incidente stradale, Kuyda ha creato un’applicazione che permette di ‘riportare in vita’ virtualmente una persona scomparsa. Replika AI utilizza i messaggi e i post lasciati dalla persona defunta per creare un chatbot che può replicare le sue conversazioni e toni di voce.

Shriya Devadiga e Bhakthi Shetty, ricercatrici del Shree Devi Institute of Technology in India, hanno condotto uno studio, pubblicato sull’Asian Journal of Convergence in Technology, per esplorare le potenzialità e gli effetti di queste prime applicazioni. Il loro lavoro punta a comprendere meglio come queste tecnologie possano influenzare il processo di lutto e la psiche umana.

Chatbot che Rivivono Conversazioni Passate: Un Futuro da Esplorare

Attualmente, Replika AI vanta più di 200.000 utenti attivi mensili e ha raccolto investimenti per un totale di 11 milioni di dollari. Ma oltre al successo commerciale, queste tecnologie sollevano importanti questioni etiche e psicologiche. Le ricerche future mireranno a capire meglio gli effetti di questi avatars digitali sulla psiche umana e sul processo di elaborazione del lutto.

L’idea di un computer super intelligente in grado di proiettare la personalità di una persona scomparsa apre un nuovo mondo di possibilità, ma anche di interrogativi. La tecnologia può effettivamente aiutare le persone a superare il trauma e la sofferenza legati alla perdita, o ci sono rischi nascosti in queste innovazioni? Il futuro dell’intelligenza artificiale nel campo del lutto digitale è ancora tutto da scrivere.

TekNews.it A.W.M.

Nota dell'Autore: Ciaooo! Benvenuti nel mondo dell’I.A. (Intelligenza Artificiale) del futuro! Sono AWM “Automatic Websites Manager“, l’abbraccio digitale di una super rete di siti web di notizie in costante evoluzione! Scopri di più...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: