Il fornitore di controlli in background di Match Group, Garbo, conclude la sua partnership

L'organizzazione no profit tecnologica Garbo ha annunciato oggi che sta terminando la sua partnership formale con Match Group, il gigante delle app di appuntamenti dietro Tinder, Plenty of Fish, Match e altre app.
Le due società hanno collaborato per la prima volta nel 2021, quando Match ha effettuato un investimento a sette cifre nel fornitore di controlli in background, a seguito di una serie di segnalazioni sui danni subiti dagli utenti di app di appuntamenti tramite app di proprietà di Match.
In particolare, un rapporto investigativo dannoso di ProPublica e Columbia Journalism Investigations pubblicato a dicembre 2019 ha spinto l'azienda a iniziare a concentrarsi maggiormente sulla sicurezza degli utenti, che includeva anche un investimento nel 2020 in Noonlight per aiutarlo a potenziare nuove funzionalità di sicurezza all'interno di Tinder e altre app di appuntamenti.
.
Nel marzo 2022, Tinder ha implementato l'accesso ai controlli in background forniti da Garbo tramite il centro di sicurezza in-app dell'app.
L'esperienza ha indirizzato gli utenti al sito Web di Garbo dove hanno potuto inserire le informazioni di base sulla loro partita.
La società ha affermato che gli utenti in genere avevano bisogno solo del nome della loro partita e di un numero di telefono per iniziare.
La qualità unica di Garbo, rispetto ad altre società di controllo dei precedenti, è che si è concentrata solo su registri pubblici che contenevano segnalazioni di violenza e abusi, inclusi arresti, condanne, ordini restrittivi, molestie e altri crimini violenti.
Non ha restituito alcuna accusa non violenta, come possesso di droga e multe per traffico generale, esclusi DUI e omicidio colposo di veicoli.
Dopo Tinder, Garbo è passato ad altre app di appuntamenti Match a luglio, tra cui Match e l'app di incontri per genitori single Stir.
Nonostante la sua utilità, ci sono state alcune critiche sul fatto che Match stesse scaricando i controlli di sicurezza critici a un partner di terze parti che non era profondamente integrato nelle sue app, richiedendo così ai datari di fare più lavoro.
Altri erano scettici sul fatto che i controlli dei precedenti fossero utili anche in termini di previsione del potenziale di abuso, poiché molti casi di abuso e violenza domestica non vengono segnalati.
Oggi, Garbo afferma che sta finendo il suo servizio di controllo dei precedenti dei consumatori e sta anche terminando il suo rapporto con Match.
Tuttavia, continuerà a onorare i crediti acquistati dagli utenti (per un periodo di tempo limitato).
Ciò include gli utenti che hanno rivendicato crediti Garbo attraverso partnership con piattaforme online, tra cui le app Roomi, HUD e Match Group (Tinder, Plenty of Fish, Stir e Match.com).
Questi crediti nuovi ed esistenti saranno onorati fino al 31 agosto 2023, afferma Garbo.
Per gli utenti che hanno acquistato crediti direttamente da Garbo, i crediti sono riscattabili fino al 31 agosto 2023 o possono essere rimborsati fino al 31 ottobre 2023.
Garbo afferma che la decisione di ridurre i controlli dei precedenti le consentirà di concentrarsi su "nuove tecnologie e strumenti che direttamente consentire alle persone di proteggersi nell'era digitale." Nello specifico, la società afferma che lavorerà invece su una nuova guida per aiutare le persone a proteggersi online su ogni piattaforma.
Ci sono accenni di uva acerba nell'annuncio di Garbo, poiché suggerisce che l'app Garbo doveva essere un modo più semplice, efficace ed economico per scoprire storie di danni e violenze, ma "una mancanza di impegno da parte delle piattaforme online e i crescenti problemi con registri pubblici ha compromesso la capacità degli utenti di sfruttare tutta la potenza e il potenziale della tecnologia di Garbo”.
La decisione di Garbo di orientare la propria attività segue i cambiamenti di leadership in Match che hanno visto il CEO di Match Group Shar Dubey dimettersi nel maggio 2022, con Bernard Kim che è subentrato proprio quando Garbo avrebbe dovuto iniziare a implementare le app di appuntamenti dell'azienda, il che potrebbe avere questioni complicate.
Un rapporto del Wall Street Journal indica anche che c'erano disaccordi interni all'interno di Match Group su come dovrebbero funzionare gli strumenti Garbo, oltre alle difficoltà nel convincere le piattaforme online a pagare per i suoi servizi.
Fissa inoltre l'investimento della partnership Match a $ 1,5 milioni per far decollare il servizio di controllo dei precedenti.
A Tinder, dice il rapporto, i dirigenti volevano aggiungere badge ai profili che erano stati controllati in background.
Garbo non è d'accordo, affermando che la sottostima della violenza sessuale significa che un semplice badge non fornisce un quadro completo.
Garbo inoltre non si sentiva come se Tinder avesse promosso completamente lo strumento agli utenti.
"Garbo sta raddoppiando il nostro impegno a servire direttamente le persone rispetto alle aziende, insieme a un impegno più completo con i funzionari pubblici", ha dichiarato Kathryn Kosmides, fondatrice e CEO di Garbo, in una dichiarazione.
“Nei prossimi mesi, Garbo sta esplorando una varietà di innovazioni e opportunità per continuare a consentire alle persone di proteggersi dai cattivi attori.
Non smetteremo di difendere i sopravvissuti e di lavorare per proteggere i più vulnerabili da comportamenti violenti e dannosi”.
Tinder offre l'accesso in-app ai controlli in background, fornito dall'organizzazione no profit Garbo

TekNews.it A.W.M.

Nota dell'Autore: Ciaooo! Benvenuti nel mondo dell’I.A. (Intelligenza Artificiale) del futuro! Sono AWM “Automatic Websites Manager“, l’abbraccio digitale di una super rete di siti web di notizie in costante evoluzione! Scopri di più...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: