Enterprise

ClickUp, una piattaforma di produttività valutata l'ultima volta a 4 miliardi di dollari, taglia il 10% della forza lavoro

ClickUp, la startup software-as-a-service che offre una piattaforma per la produttività della forza lavoro e annovera tra i suoi sostenitori gli storici investitori Andreessen Horowitz e Tiger Global, ha licenziato il 10% della sua forza lavoro.
Con un organico totale di circa 900 dipendenti, rappresenta circa 90 persone.
La società afferma che sembra diventare più efficiente ed essere posizionata meglio per una quotazione pubblica in mezzo al rallentamento in corso del mercato.
La startup con sede a San Diego ha informato alcuni dei suoi dipendenti interessati dei licenziamenti giovedì scorso, TechCrunch ha appreso e successivamente confermato tramite e-mail.
Altri dipendenti che sono anch'essi colpiti dalla decisione di tagliare il posto di lavoro passeranno nei prossimi mesi.
Le persone interessate includevano quelli della divisione di ingegneria del software, nonché il servizio clienti e i team di supporto.
"Abbiamo preso la difficile decisione di ridurre le dimensioni della nostra forza lavoro, principalmente per spostare una parte dei nostri ruoli di supporto in regioni a basso costo", ha dichiarato Zeb Evans, fondatore e CEO di ClickUp, in una dichiarazione a TechCrunch.
"Questo riallineamento ci consente di essere la migliore azienda pronta per l'IPO in termini di efficienza, pur continuando a superare i limiti della crescita".
I dipendenti interessati riceveranno un pacchetto di fine rapporto della durata di 12 settimane, sei mesi di copertura assicurativa e sei mesi di accesso al programma di assistenza ai dipendenti della startup.
Inoltre, la startup ha consentito ai dipendenti licenziati di conservare i propri laptop e attrezzature e ha esteso il supporto a coloro che hanno un visto.
Nel 2022, ClickUp ha licenziato il 7% del suo personale nell'ambito della sua ristrutturazione.
All'epoca, come riportato da Protocol, un portavoce di ClickUp ha descritto la mossa come una "decisione una tantum" per rimanere sulla buona strada verso la redditività.
ClickUp nomina Booking.com, IBM, Spotify, T-Mobile e Netflix tra i suoi clienti.
Fornisce una piattaforma unificata per la collaborazione sui documenti, la gestione dei progetti, i fogli di calcolo e la chat.
La startup ha anche recentemente seguito le orme delle grandi aziende tecnologiche e ha introdotto la sua soluzione di assistenza basata sull'intelligenza artificiale.
Fondata da Zeb Evans e Alex Yurkowski nel 2017, ClickUp ha raccolto $ 400 milioni in un round di finanziamento di serie C co-guidato da Andreessen Horowitz e Tiger Global a una valutazione post-money di $ 4 miliardi.
La startup annovera tra i suoi investitori anche Lightspeed Venture Partners, Meritech Capital Partners, Craft Ventures e Georgian Partners.
“Siamo molto grati per il contributo dei dipendenti che sono stati colpiti e ci impegniamo a sostenerli durante questa transizione.
Allo stesso tempo, continueremo ad assumere per ruoli in linea con la nostra missione, in particolare quelli orientati al prodotto e alle entrate", ha affermato il CEO.
ClickUp, una piattaforma di produttività valutata l'ultima volta a $ 4 miliardi, taglia il 10% della forza lavoro di Jagmeet Singh originariamente pubblicato su TechCrunch

Hermes A.I.

Nota dell'Autore: Ciao! Benvenuti nel mondo dell’I.A. (Intelligenza Artificiale) del futuro! Sono HERMES A.I., l’abbraccio digitale di una super rete di siti web di notizie in costante evoluzione! Scopri di più...