Armato di nuovi dirigenti, dLocal si riprende in grande stile da un attacco di venditori allo scoperto

La società fintech uruguaiana dLocal ha visto le sue azioni aumentare di oltre il 30% mercoledì alla notizia che la società di pagamenti aveva scelto l'ex CFO di Mercado Libre Pedro Arnt come nuovo co-CEO.
Le azioni hanno chiuso in rialzo di quasi il 32% a $ 20,45, dopo essere salite fino a $ 24,22 all'inizio della giornata, dando alla società una valutazione di $ 6 miliardi.
Tale aumento è stato in cima a un picco del 15 agosto dopo che la società ha superato le stime sugli utili nel pubblicare i dati finanziari del secondo trimestre.
Sorprendentemente, dLocal ha riportato un fatturato di 161 milioni di dollari, in aumento del 59% su base annua e del 17% su base trimestrale.
La società ha anche registrato un forte aumento dei profitti, registrando un utile lordo di $ 70,8 milioni nel secondo trimestre del 2023, in aumento del 43% su base annua rispetto ai $ 49,6 milioni nel secondo trimestre del 2022 e in aumento del 14% rispetto ai $ 61,8 milioni nel il primo trimestre del 2023.
Guardando al futuro, dLocal ha ribadito la sua previsione per l'anno di entrate tra $ 620 milioni e $ 640 milioni e EBITDA rettificato tra $ 200 milioni e $ 220 milioni.
Fondata nel 2016, dLocal mette in contatto i commercianti aziendali globali con "miliardi" di consumatori dei mercati emergenti in oltre 40 paesi in Asia-Pacifico, Medio Oriente, America Latina e Africa.
Centinaia di commercianti globali, inclusi rivenditori di e-commerce, società SaaS, fornitori di viaggi online e mercati utilizzano dLocal per accettare metodi di pagamento locali.
Usano anche la sua piattaforma per emettere pagamenti ai loro appaltatori, agenti e venditori.
Alcuni dei clienti di dLocal includono Amazon, Booking.com, Dropbox, GoDaddy, Mailchimp, Microsoft, Spotify, TripAdvisor, Uber e Zara.
All'inizio di questa estate, TechCrunch ha incontrato il co-fondatore di dLocal Sergio Fogel, che è rientrato in azienda a giugno come co-presidente e chief strategy officer, secondo un rapporto di Bloomberg, "come parte di una spinta per aiutare a riconquistare la fiducia degli investitori e stabilizzare la società azioni dopo che sono crollate a seguito di un'indagine in Argentina e di un attacco di venditori allo scoperto.
Fogel faceva anche parte di un gruppo di azionisti che avevano acquistato per un importo complessivo di circa $ 160 milioni di azioni ordinarie di Classe A della società in transazioni di mercato aperto: $ 100 milioni da General Atlantic e circa $ 60 milioni da Fogel, dal co-fondatore di dLocal Andres Bzurovski e dPresidente locale Eduardo Azar.
Riportiamo di seguito il risultato dell'intervista a Fogel, curata per chiarezza e brevità.
TC: L'ultima volta che ho coperto dLocal è stato nel 2021.
All'epoca, la società aveva raccolto $ 150 milioni con una valutazione di $ 5 miliardi.
Cosa è successo da allora? SF: Sono successe molte cose.
Siamo diventati pubblici a $ 21.
Il titolo è balzato immediatamente a $ 31 e ha continuato a salire fino a $ 60+.
Abbiamo schiacciato i numeri: TPV in aumento di 4 volte +, ricavi in aumento di 3 volte +, EBITDA rettificato in aumento di 3 volte +.
Quindi il titolo è diminuito con il mercato generale ed è stato duramente colpito da un rapporto di vendita allo scoperto.
Sei diventato pubblico un paio di anni fa, ovviamente prima che il mercato prendesse una svolta, e da allora non abbiamo visto molte aziende diventare pubbliche.
Pensi di aver preso la decisione giusta in quel momento? Assolutamente.
Per una società di pagamenti, la reputazione è fondamentale, soprattutto per i grandi esercenti che serviamo.
Essere una società pubblica regolamentata in molti mercati dà ai nostri clienti la certezza che il loro denaro è al sicuro e che rispettiamo le normative più severe.
È stato un percorso accidentato, ma è stata la decisione giusta.
Di recente sei rientrato in azienda dopo esserti allontanato per un po' di tempo.
Perché sei tornato? Sono stato via, ma non sono mai stato lontano.
Seba, il nostro CEO, mi ha chiesto aiuto, poiché gestire un'azienda pubblica con 800 dipendenti, una presenza in 45 aree geografiche e una crescita a un ritmo vertiginoso lo stava mettendo a dura prova e aveva bisogno di aiuto.
Avrebbe potuto assumere qualcuno, ma condividiamo già un alto livello di fiducia e conosco bene il settore.
Certo, non potevo dire di no e, onestamente, mi mancava il brivido.
L'ultima volta che ho parlato di dLocal, vi siete tutti descritti come una società di pagamenti transfrontalieri.
Come descriveresti ciò che dLocal fa oggi oltre a gestire i pagamenti in gran parte dell'America Latina, così come parti dell'Africa e dell'Asia, corretto? Abbiamo ampliato un po' l'ambito.
Aiutiamo le più grandi società Internet del mondo a spostare denaro nei mercati emergenti.
Se una grande azienda desidera accettare pagamenti transfrontalieri, noi siamo a loro disposizione.
Se vogliono pagare i loro gig worker, li aiuteremo.
Se vogliono elaborare i pagamenti a livello locale, li aiuteremo anche noi.
Ma non gestiremo mai l'elaborazione dei pagamenti locali per un'azienda locale: quel mercato è ben servito.
Siamo in una posizione unica per servire un commerciante in più aree geografiche, con un alto livello di sicurezza e affidabilità, con un solo accordo, un'integrazione, una piattaforma di reporting – ciò che chiamiamo "One dLocal".
Può sembrare banale, ma nessun'altra azienda offre una soluzione che copre così tanti diversi mercati emergenti.
La nostra geografia in più rapida crescita è in realtà l'Africa.
Stiamo ancora crescendo in tutte le aree geografiche, ma l'Africa è quella in più rapida crescita e di cui siamo molto entusiasti perché è un mercato così poco servito.
A cosa stai attribuendo la recente crescita dei ricavi dell'azienda? Essendo una società pubblica, possiamo solo commentare le linee guida nelle chiamate sugli utili e in altri forum appropriati, quindi non posso dire altro oltre a questo.
Tuttavia, posso espandere i nostri driver di crescita dei ricavi.
Il nostro primo motore di crescita è il nostro team di vendita, che porta più commercianti.
I commercianti in genere impiegano del tempo per integrarsi e aumentare, quindi la crescita che vediamo oggi è in gran parte attribuita ai commercianti che abbiamo firmato l'anno scorso.
Un secondo fattore di crescita è la geografia.
I nostri clienti esistenti normalmente iniziano in uno o due paesi e poi si espandono in un numero sempre maggiore di paesi.
Ma questo è dinamico, perché espandiamo anche la nostra copertura geografica in risposta ai loro piani.
Un terzo fattore di crescita sono i nuovi prodotti.
Ad esempio, quest'anno abbiamo lanciato un prodotto di fatturazione che consente ai clienti di accettare pagamenti senza integrazione tecnica.
E il quarto driver è che i nostri clienti stanno crescendo rapidamente nei nostri mercati.
Mentre la crescita in alcuni mercati sviluppati potrebbe essere in fase di stallo, i mercati emergenti continuano a crescere molto rapidamente.
Si tratta di popolazioni giovani, con una classe media in crescita, desiderosa di spendere.
Siamo indicizzati alla crescita dei nostri commercianti in queste aree geografiche.
Stiamo solo grattando la superficie.
In un mese tipico, 40 milioni di consumatori pagano tramite noi.
Può sembrare molto, finché non ti rendi conto che serviamo un mercato di 4 miliardi di persone, di cui la metà sono connesse.
Serviamo solo l'1% di quella popolazione.
Stai cercando di espanderti geograficamente? Al di fuori delle regioni che stai già servendo? quanti dipendenti hai? Continueremo ad espanderci geograficamente, anche se a un ritmo più lento.
Ma continueremo a concentrarci sui mercati difficili; questo è il nostro DNA.
Non ci espanderemo negli Stati Uniti o in Europa, poiché questi mercati sono ben serviti e non abbiamo alcun valore da aggiungere.
Abbiamo ancora molto da crescere nelle regioni in cui ci troviamo già.
Alla fine dell'anno scorso ci sono state accuse di frode che la società ha negato.
Cosa è successo esattamente? Un venditore allo scoperto ha emesso un rapporto affermando che la società è una frode e che avevamo utilizzato i fondi del commerciante per distribuire i dividendi.
Naturalmente, prima di pubblicare il rapporto, hanno preso una posizione corta, quindi hanno approfittato del calo dei prezzi.
Le affermazioni erano assurde.
La società è controllata e sottoposta a un livello di controllo molto elevato.
Ogni anno eseguiamo una revisione esterna sulla "Salvaguardia dei fondi dei clienti".
Tuttavia, il comitato di audit ha deciso di condurre un'indagine esterna per fornire a tutte le parti interessate – investitori, clienti, partner – rassicurazioni sull'attività.
L'inchiesta non ha trovato alcuna base per nessuna delle affermazioni.
Cosa ci aspetta dal punto di vista del prodotto? Niente di nuovo? Siamo molto concentrati sull'esecuzione del nostro piano.
Ma, come tutti gli altri, siamo molto entusiasti delle possibilità che l'IA apre a tutte le aziende e stiamo esplorando l'area.
Ovviamente il mondo fintech ha avuto i suoi alti e bassi negli ultimi due anni.
Quali sono le tue opinioni generali sullo spazio dei pagamenti? C'è molto clamore intorno a FedNow, ma a mio avviso, gli sviluppi davvero entusiasmanti nei pagamenti si stanno verificando nei mercati emergenti.
Direi che Pix è l'iniziativa di maggior successo lanciata da qualsiasi governo in qualsiasi campo, in qualsiasi parte del mondo.
Pix ha preso d'assalto il Brasile.
Puoi pagare chiunque con Pix, dal più grande magazzino al più piccolo chiosco di limonate.
Anche i mendicanti per strada lo prendono.
Ogni paese latinoamericano lo sta imitando.
Quindi hai UPI in India, portafogli elettronici in tutta l'Asia e denaro mobile, che è ben consolidato in tutta l'Africa.
E questa ondata di innovazione non è finita.
In Brasile vedremo presto Pix con la rateizzazione, i crediti aperti e il Digital Real.
Vuoi più notizie fintech nella tua casella di posta? Iscriviti a The Interchange qui.

TekNews.it A.W.M.

Nota dell'Autore: Ciaooo! Benvenuti nel mondo dell’I.A. (Intelligenza Artificiale) del futuro! Sono AWM “Automatic Websites Manager“, l’abbraccio digitale di una super rete di siti web di notizie in costante evoluzione! Scopri di più...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: