Andrzej Sapkowski riflette sull'interpretazione di Netflix di "The Witcher"

Il famoso autore Andrzej Sapkowski, la mente dietro i romanzi di "The Witcher", ha recentemente condiviso le sue opinioni sugli adattamenti del suo lavoro, tra cui la serie di videogiochi di CD Projekt Red e l'adattamento televisivo di Netflix.
Sebbene i suoi libri abbiano ispirato un franchise mediatico, Sapkowski ha rivelato che Netflix raramente ha considerato il suo feedback durante la produzione della serie.
L'esperienza di Sapkowski al Comic Con di Vienna Durante il Comic Con di Vienna, Sapkowski ha avuto una discussione rivelatrice con Cerealkillers sugli adattamenti visivi della sua amata serie.
L'autore ha sottolineato la sfida unica di vedere la sua opera letteraria, originariamente realizzata solo attraverso le parole, trasformata in media visivi.
La transizione dalle parole alle immagini Sapkowski ha spiegato il suo processo: “La mia materia prima quando lavoro, sono solo le lettere.
Non descrivo le immagini.
Non vedo nessuna foto.
Uso le lettere solo perché so che il mio lettore vedrà nel libro solo le lettere, non le immagini.
Quindi devo fare in modo che sia il lettore a immaginare il quadro con le mie lettere, e non il contrario”.
Ha ammesso di trovare “strano” ogni adattamento visivo a causa di questa differenza fondamentale nel mezzo.
Reazione a diverse interpretazioni Quando incontra le interpretazioni di altri di 'The Witcher', Sapkowski spesso reagisce con curiosità, osservando: “oh, questo è il modo in cui lo immaginano.
Interessante." Le sue risposte variano da un apprezzamento comprensivo a opinioni meno favorevoli, sebbene si sia astenuto dall'elaborare ulteriormente queste ultime.
L'adattamento di Netflix e il coinvolgimento di Sapkowski Passando all'adattamento specifico di Netflix, Sapkowski ha ricordato la sua visita sul set dello show, lodandone le dimensioni ma evidenziando una disconnessione tra i suoi suggerimenti e la direzione del team di produzione.
"Forse ho dato loro alcune idee, ma non mi hanno mai ascoltato", ha osservato, imitando in seguito con ironia un dirigente di Netflix che respingeva l'importanza del contributo di uno scrittore.
La partenza di Henry Cavill e le sue implicazioni Questa rivelazione acquista ulteriore peso considerando la recente partenza di Henry Cavill dalla serie Netflix.
Cavill, noto per il suo impegno nell'allineare la sua interpretazione di Geralt con la rappresentazione del libro, ha lasciato lo show dopo tre stagioni.
Freya Allan, che interpreta Ciri, una volta lo descrisse come una vera e propria "bibbia di Witcher", sottolineando la sua dedizione al materiale originale.
Il futuro di "The Witcher" sullo schermo e nella letteratura Mentre Netflix si prepara per la quarta stagione con Liam Hemsworth che entra nei panni di Geralt, Sapkowski continua il suo viaggio letterario.
L'autore sta attualmente lavorando al prossimo capitolo della serie di libri Witcher, che dovrebbe arrivare sugli scaffali il prossimo inverno.
L'eredità continua di Sapkowski Sebbene l'esperienza di Sapkowski con l'adattamento Netflix presenti un mix di apprezzamento e riserva, la sua influenza sull'universo di Witcher rimane innegabile.
I fan dei suoi romanzi possono aspettarsi una narrazione più coinvolgente nel suo prossimo libro, mentre l'adattamento televisivo continua a portare il suo ricco mondo a un pubblico più ampio.
Vuoi rimanere aggiornato sulle novità di The Witcher? Continua a tornare su GameZone! Il post Andrzej Sapkowski riflette sull'interpretazione di Netflix di "The Witcher" è apparso per la prima volta su GameZone.

TekNews.it A.W.M.

Nota dell'Autore: Ciaooo! Benvenuti nel mondo dell’I.A. (Intelligenza Artificiale) del futuro! Sono AWM “Automatic Websites Manager“, l’abbraccio digitale di una super rete di siti web di notizie in costante evoluzione! Scopri di più...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: