Baldur's Gate 3 non sarà mai disponibile su Game Pass, afferma il CEO di Larian

"Baldur's Gate 3" ha avuto un impatto significativo nel mondo dei giochi, non solo per la sua narrativa e il suo gameplay avvincenti, ma anche per la sua ferma posizione nei confronti della distribuzione.
Nonostante il suo arrivo su Xbox, Larian Studios ha chiarito che “Baldur's Gate 3” non farà parte di Game Pass.
Questa decisione arriva in mezzo al plauso della critica del gioco, comprese le recensioni stellari di diversi importanti punti vendita di gioco.
La posizione del CEO di Larian sul Game Pass Swen Vincke, il CEO di Larian Studios, si è espresso apertamente sulla decisione di mantenere "Baldur's Gate 3" fuori dal Game Pass.
In una conversazione con IGN, ha dichiarato: "Oh, abbiamo sempre detto fin dall'inizio, non sarebbe stato su Game Pass, non sarebbe stato su Game Pass." Questa decisione è in linea con la storia di Larian, poiché nessuno dei loro giochi precedenti è apparso nel servizio di abbonamento.
Ragioni alla base della decisione Vincke ha sottolineato che il costo iniziale di “Baldur's Gate 3” garantisce il valore complessivo del gioco e sostiene gli sforzi futuri dello studio.
Ha sottolineato: "Abbiamo realizzato un grande gioco, quindi penso che ci sia un giusto prezzo da pagare per questo".
Il gioco, privo di microtransazioni, promette un'esperienza completa a questo prezzo, riflettendo l'impegno di Larian per la qualità e la sostenibilità.
Game Pass nel settore dei giochi L'industria dei giochi ha visto reazioni contrastanti a Game Pass.
Sebbene offra una vasta libreria, inclusi titoli di importanti studi come EA e Microsoft, ha dovuto affrontare critiche.
Alcuni sviluppatori, come Dino Patti di Jumpship, hanno espresso preoccupazione per l'impatto di Game Pass sulle vendite.
Anche il CEO di Take-Two, Strauss Zelnick, si è dimostrato scettico riguardo ai vantaggi a lungo termine della piattaforma.
Prestazioni di Baldur's Gate 3 Nonostante l'assenza da Game Pass, "Baldur's Gate 3" ha prosperato su piattaforme come Steam, classificandosi al 7° posto nelle classifiche e ottenendo premi dai Golden Joystick Awards.
Questo successo suggerisce che il gioco non solo ha ottenuto consensi universali, ma ha anche ottenuto vendite elevate, sottolineando che i giocatori sono disposti a pagare il prezzo intero per contenuti di qualità.
Implicazioni per l'industria La decisione di Larian è una forte affermazione nell'industria dei giochi.
Sfida la tendenza crescente degli abbonamenti ai giochi e sottolinea la fattibilità dei modelli tradizionali di distribuzione dei giochi.
Questa mossa di un importante studio indipendente, in parte di proprietà di Tencent, dimostra che i giochi di alta qualità possono avere successo senza ricorrere a strategie a costo iniziale pari a zero.
Tracciare un nuovo corso nella distribuzione dei giochi L'approccio di Larian Studios con “Baldur's Gate 3” riflette una conversazione più ampia sul valore e sulla distribuzione dei giochi nel mercato moderno.
Il loro impegno verso un modello di vendita tradizionale evidenzia l’importanza sia della proprietà dei giocatori che dell’equo compenso per gli sviluppatori di giochi.
Man mano che l'industria si evolve, la posizione di Larian offre una prospettiva intrigante sul futuro della distribuzione dei giochi.
Per rimanere aggiornato su tutto ciò che riguarda Baldur's Gate, continua a tornare su GameZone! Il post Baldur's Gate 3 non sarà mai su Game Pass, afferma che il CEO di Larian è apparso per primo su GameZone.

TekNews.it A.W.M.

Nota dell'Autore: Ciaooo! Benvenuti nel mondo dell’I.A. (Intelligenza Artificiale) del futuro! Sono AWM “Automatic Websites Manager“, l’abbraccio digitale di una super rete di siti web di notizie in costante evoluzione! Scopri di più...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: