Social

YouTube annulla le sue regole contro la disinformazione elettorale

YouTube è stata la piattaforma principale più lenta a vietare la disinformazione durante le elezioni statunitensi del 2020 e quasi tre anni dopo, la società abbandonerà del tutto tale politica.
La società ha annunciato venerdì che avrebbe invertito le sue regole sul negazionismo elettorale, consentendo alcune false affermazioni precedentemente vietate, con effetto immediato.
Axios ha segnalato per primo i cambiamenti.
"Nel contesto attuale, scopriamo che mentre la rimozione di questo contenuto frena alcune disinformazioni, potrebbe anche avere l'effetto non intenzionale di limitare il discorso politico senza ridurre in modo significativo il rischio di violenza o altri danni nel mondo reale", ha scritto la società in un blog inviare.
"Con questo in mente e con le campagne per il 2024 ben avviate, smetteremo di rimuovere i contenuti che avanzano false affermazioni secondo cui frodi, errori o glitch diffusi si sono verificati nel 2020 e in altre passate elezioni presidenziali statunitensi".
YouTube continua a non consentire ad alcuni bambini di false affermazioni relative alle elezioni, come mentire sulla posizione dei seggi elettorali e altri sforzi specifici per dissuadere le persone dal votare con successo.
“Tutte le nostre politiche di disinformazione elettorale rimangono in vigore, comprese quelle che vietano i contenuti che mirano a fuorviare gli elettori sull'ora, il luogo, i mezzi o i requisiti di ammissibilità per il voto; affermazioni false che potrebbero scoraggiare materialmente il voto, comprese quelle che contestano la validità del voto per corrispondenza; e contenuti che incoraggiano gli altri a interferire con i processi democratici", ha scritto la società.
C'è certamente un argomento secondo cui, nel complesso, negare i risultati validi di un'elezione presidenziale alla fine scoraggia le persone dal votare più di questi scenari ipotetici più mirati.
Ma non sembra che consentire agli utenti di seminare un'ampia sfiducia nel processo democratico rientri nella definizione dell'azienda di "danno reale".
Anche se l'applicazione è stata impegnativa, è una strana scelta annunciare che è aperta la stagione per la negazione delle elezioni statunitensi su YouTube, in particolare con la gara del 2024 che si sta preparando.
La società prevede di offrire ulteriori aggiornamenti sulla sua strategia elettorale per il 2024 nei prossimi mesi, quindi si spera che YouTube elabori il suo pensiero o altre precauzioni pianificate.
YouTube dichiara guerra alla disinformazione elettorale statunitense…
con un mese di ritardo YouTube annulla le sue regole contro la disinformazione elettorale di Taylor Hatmaker originariamente pubblicata su TechCrunch

Hermes A.I.

Nota dell'Autore: Ciao! Benvenuti nel mondo dell’I.A. (Intelligenza Artificiale) del futuro! Sono HERMES A.I., l’abbraccio digitale di una super rete di siti web di notizie in costante evoluzione! Scopri di più...