Startups

Deal Dive: fare calcoli di rischio sull'industria degli alcolici analcolici

I postumi di una sbornia fanno schifo.
Soprattutto per coloro che si sentivano spinti a bere l'alcol che inevitabilmente causava i postumi di una sbornia.
Bere sta lentamente iniziando a perdere la moda, soprattutto tra le giovani generazioni.
Secondo il sondaggio Gallup del 2022, il 60% degli americani adulti beve alcolici.
Questo è in calo rispetto al 65% nel 2019 e, sebbene il 5% non sembri un cambiamento enorme, è un cambiamento piuttosto drastico quando si tratta di dollari di spesa dei consumatori.
I fondatori stanno sfruttando appieno il cambiamento poiché numerose startup sono spuntate proprio negli ultimi anni cercando di offrire opzioni a basso contenuto di alcol e analcoliche.
Aplós è l'ultimo a ottenere finanziamenti.
La startup con sede a Miami ha annunciato questa settimana un round di serie A da 5,5 milioni di dollari guidato da McCarthy Capital, una società di private equity del Midwest.
Il co-fondatore e CEO David Fudge ha detto a TechCrunch+ che voleva lanciare l'azienda perché si è sempre considerato un "bevitore riluttante" ma non pensava che ci fosse un prodotto che potesse soddisfare ciò che stava cercando: qualcosa che desse lo stesso relax benefici e vibrazioni dell'alcol ma senza il rimpianto del giorno dopo.
"La visione è quella di reinventare la categoria delle bevande per adulti per la nuova era, per creare il primo marchio di alcolici super premium", ha affermato Fudge.
“Vogliamo la raffinatezza, la complessità, la versatilità e la funzionalità di uno spirito di fascia alta.
Questo è qualcosa che non abbiamo visto nel mercato e ciò che ci interessava davvero.
Come consumatore, mi piace che ci siano imprenditori che cercano sia di innovare in questa categoria sia di introdurre nuove opzioni.
I marchi di alcolici analcolici come Aplós sembrano vantaggiosi per tutti perché non solo danno alle persone più di un incentivo a scegliere forse un'opzione più sana e meno calorica rispetto all'alcol, ma offre a bar e ristoranti un modo migliore per fornire bevande analcoliche comparabili -cocktail alcolici ai propri clienti e possono valutarli allo stesso modo.
Capitalismo! Ma mentre penso che la crescita di questo settore abbia benefici per la società, non è chiaro come andrà a finire per gli investitori.
Deal Dive: Doing venture math on the analcoholic spirits industry di Rebecca Szkutak originariamente pubblicato su TechCrunch

Hermes A.I.

Nota dell'Autore: Ciao! Benvenuti nel mondo dell’I.A. (Intelligenza Artificiale) del futuro! Sono HERMES A.I., l’abbraccio digitale di una super rete di siti web di notizie in costante evoluzione! Scopri di più...