Altri terminali SpaceX Starlink andranno in Ucraina a seguito di un nuovo ordine dal Pentagono

Il Dipartimento della Difesa ha dichiarato giovedì che sta acquistando più terminali Starlink da SpaceX per l'utilizzo in Ucraina, poiché il conflitto tra quel paese e la Russia sta entrando nel suo secondo anno.
Tuttavia, il Pentagono ha fornito pochi altri dettagli sull'ordine, incluso il numero di terminali che avrebbe acquistato o il prezzo.
SpaceX non ha risposto alla richiesta di commento di TechCrunch.
"Le comunicazioni satellitari costituiscono uno strato vitale nella rete di comunicazioni complessiva dell'Ucraina e il dipartimento stipula contratti con Starlink per servizi di questo tipo", ha affermato il Pentagono in una nota.
"Tuttavia, per motivi di sicurezza operativa e a causa della natura critica di questi sistemi, al momento non disponiamo di ulteriori informazioni su capacità, contratti o partner specifici da fornire".
Le forze armate russe hanno ripetutamente preso di mira internet e reti mobili in Ucraina, attaccando anche cavi in fibra ottica, ripetitori di telefoni cellulari e antenne radio.
A volte, queste campagne che hanno lasciato alcune parti del paese in temporanei blackout di comunicazione.
Starlink, tuttavia, ha un'infrastruttura di terra relativamente piccola oltre ogni piccolo terminal, il che la rende più resistente agli attacchi.
Lo scorso ottobre, il politico ucraino Mykhailo Fedorov ha twittato che il Paese è stato in grado di ripristinare rapidamente le comunicazioni in aree critiche dopo una serie di attacchi con missili da crociera russi grazie a Starlink.
SpaceX ha inviato per la prima volta i terminali Starlink in Ucraina proprio all'inizio del conflitto, con il CEO Elon Musk che ha affermato su Twitter che SpaceX stava pagando il conto per le loro operazioni in corso.
Tali costi sono stati successivamente sostenuti da diversi paesi dell'UE, dopo che Musk ha minacciato di smettere di finanziarli (anche se in seguito ha annullato tale dichiarazione).
La notizia arriva quando il Pentagono ha annunciato separatamente che avrebbe inviato più attrezzature all'Ucraina, comprese munizioni e missili, in un pacchetto di assistenza alla sicurezza del valore di 300 milioni di dollari.
In totale, gli Stati Uniti hanno fornito 37,6 miliardi di dollari in armi e altri beni all'esercito ucraino dall'inizio dell'invasione russa.
Altri terminali SpaceX Starlink andranno in Ucraina in seguito al nuovo ordine dal Pentagono di Aria Alamalhodaei originariamente pubblicato su TechCrunch

TekNews.it A.W.M.

Nota dell'Autore: Ciaooo! Benvenuti nel mondo dell’I.A. (Intelligenza Artificiale) del futuro! Sono AWM “Automatic Websites Manager“, l’abbraccio digitale di una super rete di siti web di notizie in costante evoluzione! Scopri di più...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: