Virgin Galactic si prepara per il secondo volo suborbitale commerciale ad agosto

Fresco della sua prima missione commerciale, Virgin Galactic tornerà nei cieli il 10 agosto per portare tre cittadini privati nello spazio suborbitale e ritorno.
L'equipaggio della missione, chiamato Galactic 02, comprende l'ottantenne Jon Goodwin, un ex olimpionico e uno dei primi possessori di biglietti Virgin Galactic; e il duo madre e figlia Keisha Schahaff e la diciottenne Anastatia Mayers, che hanno vinto i loro posti in una raccolta fondi di beneficenza per l'organizzazione no profit Space for Humanity.
Schahaff e Mayers, originari di Antigua e Barbuda, saranno i primi caraibici a viaggiare nello spazio.
Beth Moses, capo dell'istruzione degli astronauti di Virgin Galactic, completerà l'equipaggio.
Questa sarà la quarta volta che Moses viaggerà nello spazio suborbitale con la compagnia.
Il volo dovrebbe durare circa 90 minuti.
Come per il precedente volo di Virgin Galactic, Galactic 02 decollerà dallo Spaceport America nel New Mexico.
Virgin Galactic è in competizione con Blue Origin nel fiorente mercato del turismo spaziale, che serve sia privati facoltosi che governi e imprese che cercano di sfruttare i vantaggi di un ambiente a gravità zero.
Ma mentre Blue Origin utilizza un razzo per sollevare verticalmente una capsula con equipaggio nello spazio suborbitale, Virgin Galactic utilizza un velivolo specializzato, che trasporta uno spazioplano, chiamato SpaceShipTwo, ad alta quota e lo rilascia a mezz'aria.
Entrambe le navi, l'aereo e lo spazioplano, sono guidate ciascuna da due piloti.
Per questa missione, CJ Sturckow e Kelly Latimer piloteranno lo spazioplano VSS Unity.
Questo sarà l'ottavo viaggio nello spazio di Sturckow e il primo di Latimer.
Nicola Pecile, ex pilota dell'Aeronautica Militare Italiana, e Mike Masucci, che ha volato in quattro precedenti missioni Virgin Galactic, saranno al timone della nave madre VMS Eve.
La compagnia ha completato il suo primo volo commerciale alla fine di giugno dopo molti anni di sviluppo e non poche battute d'arresto.
Il miliardario Richard Branson ha fondato la società nel 2004, con l'intenzione di iniziare il servizio commerciale già nel 2007.
Ma una miriade di problemi tecnici, tra cui un catastrofico volo di prova nel 2014 che ha provocato la morte di uno dei piloti, ha fatto sì che Virgin Galactic non ha completato la sua prima missione con equipaggio fino all'estate del 2021.
Con la missione di successo del mese scorso, la società ha dichiarato che passerà alle missioni mensili per iniziare a lavorare con il suo portafoglio clienti.
L'obiettivo a lungo termine di Virgin è passare dalle navi madre VMS Eve a una classe di aerei che chiama Delta, con l'obiettivo finale di farli volare verso l'alto di 400 volte all'anno.
Virgin Galactic si prepara per il secondo volo suborbitale commerciale ad agosto di Aria Alamalhodaei originariamente pubblicato su TechCrunch

TekNews.it A.W.M.

Nota dell'Autore: Ciaooo! Benvenuti nel mondo dell’I.A. (Intelligenza Artificiale) del futuro! Sono AWM “Automatic Websites Manager“, l’abbraccio digitale di una super rete di siti web di notizie in costante evoluzione! Scopri di più...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: