Flipkart paga $ 700 milioni ai dipendenti in seguito alla scissione di PhonePe

Venerdì Flipkart ha avviato un pagamento in contanti "una tantum discrezionale" da 700 milioni di dollari ai dipendenti, il più grande compenso di questo tipo nell'ecosistema delle startup indiane.
La startup con sede a Bengaluru, sostenuta da Walmart, sta compensando i dipendenti per la separazione di fintech PhonePe dal gruppo di e-commerce, una mossa che ha svalutato le azioni di Flipkart.
Le due società hanno completato una separazione completa della proprietà alla fine dello scorso anno in un accordo strutturato per consentire agli azionisti delle entità di Singapore di entrambe le società di acquistare azioni direttamente nell'entità indiana di PhonePe.
PhonePe, oltre a separarsi da Flipkart, ha anche spostato la sua sede in India e negli ultimi trimestri ha raccolto 850 milioni di dollari mentre allarga il suo magazzino ed entra in nuove categorie, incluso l'e-commerce.
In un'e-mail ai dipendenti venerdì scorso, l'amministratore delegato del gruppo Flipkart Kalyan Krishnamurthy ha affermato che "il tanto atteso compenso verrà effettuato oggi".
Ha aggiunto: "Ci aspettano tempi entusiasmanti e mentre continuiamo a crescere in tutte le aziende, attendo con impazienza la vostra continua dedizione e determinazione per realizzare il futuro che immaginiamo e scalare insieme nuove vette".
Un portavoce di Flipkart ha detto a TechCrunch che il pagamento era stato effettuato.
Oltre 20.000 dipendenti attuali ed ex stanno ricevendo il pagamento.
Il pagamento arriva in un momento in cui Flipkart ha contemplato un altro round di finanziamento da parte degli investitori.
L'azienda, che compete con Amazon in India, ha raccolto $ 3,6 miliardi con una valutazione di $ 37,6 miliardi a metà del 2021.
Flipkart, che conta anche Tiger Global e SoftBank tra i suoi sostenitori, ha già esaurito la maggior parte di quel capitale, secondo una persona vicina alla questione.
Flipkart ha anche cercato di presentare un'offerta pubblica iniziale per diversi anni, ma ha rinviato il piano a causa delle pessime condizioni di mercato in corso.
Il principale rivale dell'azienda, nel frattempo, sta rallentando la sua crescita in India e chiudendo alcune linee di business.
Amazon ha dichiarato il mese scorso che intende investire 15 miliardi di dollari in India entro il 2030, di cui 12,7 miliardi destinati ad AWS.
Entrambe le aziende stanno affrontando la concorrenza di Reliance, il conglomerato indiano che gestisce anche la più grande catena di vendita al dettaglio della nazione.
L'azienda, gestita dall'uomo più ricco dell'Asia Mukesh Ambani, è pronta a superare Amazon e Flipkart nella corsa per il mercato di e-commerce da 150 miliardi di dollari del paese, la società di intermediazione Bernstein ha previsto a maggio di quest'anno.
La proiezione di Bernstein si basa su un quartetto di vantaggi convincenti che, secondo loro, spingeranno Reliance al vertice: una solida rete di vendita al dettaglio, una vasta rete mobile, un ecosistema digitale olistico e un "vantaggio sul campo domestico" in un panorama normativo notoriamente impegnativo.
Questi fattori dovrebbero aiutare Reliance a conquistare la maggior parte del massiccio mercato dell'e-commerce a lungo termine, ha affermato la società di intermediazione.
Flipkart paga $ 700 milioni ai dipendenti in seguito alla divisione di PhonePe da parte di Manish Singh originariamente pubblicata su TechCrunch

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: