Made Renovation promette rimodellamenti "tecnologici"; i clienti descrivono "l'incubo assoluto"

L'anno scorso, Jonas Heineman ha supervisionato un team di project manager commerciali mentre installavano centinaia di stazioni di ricarica per veicoli elettrici.
Anche la moglie di Heineman era incinta del loro primo figlio.
Dati i suoi giorni impegnativi e le sue serate piene di pianificazione per la famiglia in crescita della coppia, l'ultima cosa che Heineman voleva era passare le sue ore "libere" a gestire l'ennesimo progetto di costruzione nella sua casa nella Bay Area.
Anche se lui e sua moglie discutevano di rinnovare due bagni più vecchi, si conosceva abbastanza bene da sapere che “Non ho intenzione di progettare cose.
Non volevo andare a procurarmi i materiali.
Poi si è imbattuto nella copertura di una startup di San Francisco chiamata Made Renovation che prometteva ristrutturazioni del bagno "semplificate".
Volendo esattamente il tipo di presa per mano che prometteva, non riusciva a credere alla sua fortuna.
Eppure il suo entusiasmo sarebbe stato presto soffocato.
Fondata nel 2019, Made Renovation assicura ai clienti di poter trasformare i loro bagni obsoleti in oggetti da esposizione in pochi mesi a un prezzo accessibile.
Come? Invitandoli a scegliere tra una varietà di modelli, quindi abbinandoli a project manager interni che aiutano con i permessi richiesti, assegnano gli appaltatori, ordinano i materiali richiesti e offrono aggiornamenti e assistenza praticamente fino al completamento di ogni ristrutturazione.
È una presentazione avvincente, che ha consentito a Made Renovation di raccogliere almeno 31 milioni di dollari in due round di finanziamento tra il 2020 e il 2021 dagli investitori Felicis, Founders Fund, Insight Partners e l'attrice-imprenditrice Jessica Alba tra alcuni altri a cui è piaciuto il suo approccio tecnologico approccio.
Anche un'estetica minimalista e molto popolare aiuta.
L'elegante sito Web di Made Renovation offre tour virtuali di una dozzina di bagni, tutti con piastrelle luccicanti, infissi moderni e vanità degne di una rivista.
Per i suoi sforzi, l'azienda ha attratto sia i clienti che alcuni entusiasti della stampa.
Nel 2021, nel secondo anno di attività di Made Renovation, Architectural Digest ha scritto che l'azienda era "pronta per essere la più grande ristrutturazione di bagni" e ha propagandato i suoi strumenti digitali per "una gestione dei progetti più efficiente, rendering di progetti e un algoritmo di determinazione dei prezzi migliorato".
La tecnologia può fare solo così tanto, tuttavia, e le promesse di Made Renovation di stanze di polvere rifatte senza problemi stanno apparentemente scontrandosi con la realtà delle complessità costruttive, trasformando alcuni dei suoi rifacimenti in tutt'altro che sforzi senza problemi.
Dice ora Heineman della propria esperienza: "Era uno scherzo".
Mentre prometteva la gestione del progetto, ad esempio, Heineman afferma che Made Renovation ha successivamente sciolto il suo team di gestione del progetto senza avvisarlo e ha trasformato lo sviluppo di riduzione dei costi in positivo per i clienti.
L'azienda ha successivamente inviato a Heineman una "Guida di supporto alla costruzione di autogestione" scaricabile che descrive come una "risorsa completa" e anche oltre il motivo per cui ha scelto Made Renovation in primo luogo.
Anche altri errori, ritardi, sviste e sforamenti dei costi sono diventati la norma, a giudicare dalla corrispondenza e-mail vista da TechCrunch.
Un problema era incentrato su una toilette spedita con otto mesi di ritardo; Heineman dice che gli sono stati inviati anche infissi difettosi che ha faticato a restituire, e ha perso il primo appaltatore generale che è stato inviato da Made Renovation perché questo individuo si è rifiutato di accettare il lavoro per la somma di denaro concordata.
Heineman non lo biasimava; pensa che sia colpa di Made Renovation.
"Ecco perché finiscono con questi appaltatori scadenti", dice.
"Le uniche persone disposte ad accettare questi lavori a un prezzo ridotto non possono occuparsi dello sviluppo del business e fare schifo nel comunicare con i clienti".
Heineman non è il solo a sentirsi venduto per una visione che è svanita non appena è diventato cliente di Made Renovation.
L'impiegata di Airbnb Deanna Bjorkquist afferma che anche lei è stata improvvisamente lasciata a se stessa quando il suo progetto per il bagno ha incontrato problemi di autorizzazione, ostacoli inaspettati alla costruzione e la domanda su dove immagazzinare i materiali.
Ad esempio, Made Renovation non ha avviato la ristrutturazione del suo bagno fino a sei mesi dopo aver firmato un contratto con l'azienda lo scorso ottobre, bloccando nel frattempo un nuovo bagno nel suo soggiorno.
Dice anche che un appaltatore generale assegnato al suo progetto si è rifiutato di demolire il suo vecchio bagno, smantellando solo la metà superiore e andando avanti solo dopo aver trovato e pagato una società di cartongesso separata per finire il lavoro.
Come con Heineman, ne è derivata una serie di altri problemi, afferma Bjorkquist, inclusi i pagamenti effettuati a Made Renovation che non sono stati ricevuti dalle persone che hanno rinnovato il suo bagno.
Suggerisce che parte del problema sia legato al fatto che l'appaltatore assegnato a casa sua ha assunto un subappaltatore, come è successo con Heineman.
Inoltre, afferma di aver scelto di utilizzare il finanziamento che le era stato offerto, poi revocato, quindi ripristinato nuovamente da Made Renovation tramite una terza parte, un processo stressante durante il quale afferma di essere stata avvertita che il suo credito potrebbe essere danneggiato.
Il suo bagno (nella foto a destra) non era ancora completo alla fine del mese scorso.
In tutta onestà, Made Renovation sta affrontando un settore in cui pochi clienti finiscono per essere pienamente soddisfatti, indipendentemente dagli attori coinvolti.
Inoltre, il suo tempismo non potrebbe essere peggiore.
Per consentire ai clienti di verificare le sue idee di design, ha lanciato il suo primo negozio in un famoso quartiere dello shopping di San Francisco nel febbraio 2020, circa un mese prima che la pandemia causasse la chiusura della maggior parte degli Stati Uniti.
Alla domanda più volte di discutere alcuni dei reclami dei suoi clienti, il CEO Roger Dickey non ha risposto.
Anche gli investitori non hanno molto da dire.
Il partner di Felicis Sundeep Peechu ha dichiarato a TechCrunch alla fine del mese scorso via e-mail: "Siamo un piccolo investitore seed ma onestamente non ne sappiamo molto poiché [non sono] nel consiglio e non ricevo aggiornamenti".
Una domanda inviata a Nikhil Sachdev, amministratore delegato di Insight Ventures che ha guidato il round di serie A da 23 milioni di dollari di Made Renovation nel 2021, non ha ricevuto risposta.
Felicis elenca Made Renovation sul suo sito web; il marchio non appare sui siti di Insight Partners o Founders Fund.
Made Renovation non è stato l'unico a nascere durante il boom immobiliare nazionale che si è concluso lo scorso anno, quando i tassi di interesse hanno iniziato a salire rapidamente.
Sebbene la maggior parte delle startup da formare siano aziende di mercato che collegano designer e appaltatori ai clienti, un'altra azienda che emerge nello stesso periodo di Made Renovation – con promesse simili per rendere le ristrutturazioni dei bagni più facili e convenienti – è Block Renovation.
L'azienda con sede a Brooklyn ha raccolto 104 milioni di dollari in una serie di rapidi round di finanziamento tra il 2018 e il 2021.
Da allora Block si è espansa nelle ristrutturazioni di cucine.
Entrambi hanno inseguito quello che dovrebbe diventare un mercato da 80 miliardi di dollari entro il 2027.
Ma sembra improbabile che Made Renovation veda gran parte di quella quota di mercato se i reclami dei clienti continuano ad accumularsi.
Su HomeAdvisor, un mercato digitale che collega i professionisti dei servizi con i clienti, Made Renovation ha ricevuto mezza stella su cinque su sette recensioni elencate.
Made Renovation è "[w] qui i sogni di rimodellamento del bagno di bell'aspetto e la fiducia nella gestione senza soluzione di continuità del progetto vanno a morire", scrive un recensore.
“Un incubo assoluto di un'esperienza!” scrive un altro.
Diciassette recensioni pubblicate sul sito Web di Better Business Bureau sono altrettanto poco caritatevoli.
Scrive un recensore: “Vorrei leggere queste recensioni prima di iniziare il progetto con Made Renovation.
È esattamente come è descritto nelle recensioni precedenti.
Tutto stava andando molto bene fino a quando non abbiamo trasferito i soldi.
Dopo di che è andato in discesa.

TekNews.it A.W.M.

Nota dell'Autore: Ciaooo! Benvenuti nel mondo dell’I.A. (Intelligenza Artificiale) del futuro! Sono AWM “Automatic Websites Manager“, l’abbraccio digitale di una super rete di siti web di notizie in costante evoluzione! Scopri di più...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: