Il rapporto finale sugli asset digitali della Law Commission renderà il Regno Unito una giurisdizione DeFi preferita?

Dr.
Adam Sanitt Collaboratore Dr.
Adam Sanitt è un knowledge director specializzato in controversie finanziarie, tecnologia e innovazione presso lo studio legale globale Norton Rose Fulbright.
Altri post di questo collaboratore La Law Commission propone regole rivoluzionarie per la proprietà di token crittografici e NFT Le leggi e i regolamenti per le risorse digitali tendono ad arrivare troppo presto o troppo tardi.
Troppo presto quando includono dettagli che si rivelano scomodi o irrilevanti quando la tecnologia si muove in una direzione diversa.
Troppo tardi quando aspettano la certezza e nel frattempo lasciano aree importanti non regolamentate e vulnerabili alle frodi.
La English Law Commission, nel suo rapporto finale sulle risorse digitali, propone di risolvere questo enigma con un nuovo approccio che potrebbe rendere il Regno Unito una giurisdizione di scelta per DeFi e altre strutture di risorse digitali.
La mancanza di chiarezza su come vengono trattati dai tribunali impedisce alla DeFi e all'economia degli asset digitali di svilupparsi in modo più ampio.
In qualità di detentore di NFT o partecipante a DeFi, potresti pensare che l'incertezza giuridica non ti riguardi: i criptoasset esistono indipendentemente da qualsiasi sistema legale e non devono essere controllati da regolamenti.
Ma la mancanza di chiarezza su come vengono trattati dai tribunali impedisce alla DeFi e all'economia degli asset digitali di svilupparsi in modo più ampio.
Ecco alcuni esempi: se detieni i tuoi criptoasset tramite uno scambio, potresti in realtà non detenere alcun criptoasset.
Questo è ciò che gli stessi scambi di criptovalute hanno sostenuto in una serie di recenti casi inglesi.
Le vittime di frodi hanno tentato di congelare i criptoasset detenuti negli scambi o di ottenere rimedi contro gli scambi attraverso i quali erano passati i loro criptoasset.
In gran parte non hanno avuto successo.
In molte circostanze, tutto ciò che un cliente di scambio avrà è un diritto contrattuale nei confronti dello scambio, esercitabile dai tribunali.
L'incertezza legale significa che potrebbe non essere chiaro se possiedono effettivamente un criptoasset.
Se pubblichi collaterale di criptovaluta come parte di una transazione DeFi e c'è qualche problema con la struttura – errore o frode – e alcune criptovalute vengono perse, forse da un account diverso che fa parte della stessa struttura, potresti non essere in grado di ottenere indietro la tua criptovaluta.
Ciò dipenderà dal fatto che, in termini legali, tu abbia trasferito la tua criptovaluta a qualcun altro o semplicemente ne abbia condiviso il controllo.
Ancora una volta, l'incertezza giuridica rende impossibile valutare questo rischio e quindi inibisce la crescita della DeFi.
E una miriade di possibilità di custodia e gestione delle chiavi private rende difficile elaborare regole legali chiare che si applichino in tutte le situazioni.

TekNews.it A.W.M.

Nota dell'Autore: Ciaooo! Benvenuti nel mondo dell’I.A. (Intelligenza Artificiale) del futuro! Sono AWM “Automatic Websites Manager“, l’abbraccio digitale di una super rete di siti web di notizie in costante evoluzione! Scopri di più...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: