Supercritical, un mercato per la rimozione del carbonio rivolto alle aziende tecnologiche, raccoglie $ 13 milioni di serie A guidati da Lightspeed

Supercritical, il mercato della rimozione del carbonio rivolto (al momento) principalmente alle aziende tecnologiche che vogliono raggiungere lo "zero netto", ha raccolto un round di finanziamento di serie A da 13 milioni di dollari, guidato da Lightspeed Venture Partners.
Il round include finanziamenti da RTP Global, Greencode Ventures, MMC Ventures e altri.
Abbiamo coperto il lancio di Supercritical nell'agosto 2021, quando ha sottolineato che l'impronta di carbonio del settore tecnologico si è dimostrata, in modo imbarazzante, maggiore dell'intera industria aeronautica.
La startup aggrega la domanda aziendale di tecnologie all'avanguardia per la rimozione del carbonio.
Quindi, in uno scenario simile a Tesla che inizia con un'auto sportiva elettrica in modo da poter eventualmente lanciare una berlina per famiglie, Supercritical offre alle aziende l'accesso a queste tecnologie innovative che hanno il potenziale per espandersi ben oltre la semplice piantagione di alcune foreste ecc., consentendo a questo nuovo ondata di dispositivi di rimozione del carbonio per aumentare la scala.
Il marketplace di Supercritical consente alle aziende di acquistare i cosiddetti crediti di rimozione del carbonio "completamente controllati e qualificati", al livello dello standard industriale dell'iniziativa Science Based Targets (SBTi).
Il finanziamento verrà utilizzato per ampliare la sua offerta alle società tecnologiche, ma, come mi ha detto la co-fondatrice e CEO Michelle You: “Continuiamo a concentrarci sulle società tecnologiche, ma utilizzeremo anche i finanziamenti per ampliare l'offerta.
Tutte le aziende del mondo dovranno arrivare a zero emissioni nette se vogliamo rimanere al di sotto di 1,5°C di riscaldamento.
Non c'è modo di arrivare allo zero netto senza acquistare la rimozione permanente del carbonio per compensare le emissioni rimanenti.
I clienti dell'approccio di Supercritical includono la piattaforma bancaria Tide, la società di trading algoritmico XTX Markets, nonché Veriff, Multiverse e IMC.
Ha sottolineato che c'è già slancio nel mercato: “Già un terzo della capitalizzazione di mercato globale si è impegnata volontariamente a zero net tramite l'iniziativa Science Based Targets.
Ogni singola azienda dovrà acquistare la rimozione permanente del carbonio, quindi l'opportunità di ridimensionare il CDR servendo altri verticali è enorme.
La rimozione dell'anidride carbonica (CDR) si riferisce ad approcci che rimuovono l'anidride carbonica (CO2) dall'atmosfera.
L'alternativa, le compensazioni di carbonio, si è spesso rivelata nella migliore delle ipotesi inefficace e persino fraudolenta nella peggiore.
A giugno un'indagine del quotidiano Guardian, del settimanale tedesco Die Zeit e di SourceMaterial, ha rilevato che oltre il 90% delle compensazioni di carbonio della foresta pluviale da parte del più grande certificatore globale, Verra, erano presumibilmente prive di valore.
Al contrario, le compensazioni per la rimozione dell'anidride carbonica (CDR) sono le uniche compensazioni riconosciute a livello internazionale che contano verso lo zero netto, rimuovendo effettivamente il carbonio dall'atmosfera e immagazzinandolo in modo permanente.
Tuttavia, la capacità del CDR è deludente fino ad oggi, per usare un eufemismo.
Il gruppo intergovernativo di esperti sui cambiamenti climatici (IPCC) ha rilevato che nel 2022 sono state acquistate solo circa 600.000 tonnellate di CDR, meno dello 0,01% delle 10 gigatonnellate che dobbiamo eliminare ogni anno dall'atmosfera entro il 2050.
Come mercato, lo afferma Supercritical si concentra su "progetti CDR di alta qualità, controllati e durevoli", tra cui biochar, cattura diretta dell'aria (DAC) e agenti atmosferici migliorati, nonché rimboschimento.
Poiché aggrega la domanda degli acquirenti, Supercritical afferma di agire come un market maker, il che significa che i progetti CDR possono quindi espandersi.
Acquista anche da startup climatiche all'avanguardia (vedi l'analogia con Tesla sopra) che hanno nuovi approcci per sequestrare la CO2.
Lo scorso maggio, Supercritical ha stipulato un accordo a lungo termine con Carbo Culture, una startup che converte la biomassa contenente carbonio in biochar su scala commerciale.
Nel 2021, Carbo Culture ha raccolto 6,2 milioni di dollari in un round di finanziamento iniziale guidato da Silicon Valley VC True Ventures.
In una dichiarazione, Paul Murphy, partner di Lightspeed Venture Partners, ha dichiarato: “Supercritical sta facendo qualcosa di unico.
Concentrandosi esclusivamente sulle compensazioni per la rimozione del carbonio, stanno aiutando le aziende a investire nei luoghi che produrranno effettivamente un impatto climatico mentre lavorano in parallelo per decarbonizzare".
Supercritical è supportato da Lightspeed Venture Partners, GreenCode Ventures e MMC Ventures.
In precedenza era sostenuto da LocalGlobe e angel investor tra cui Peter Reinhardt (Twilio Segment e Charm Industrial), Yancey Strickler (Kickstarter), Alice Bentinck (Entrepreneur First), Gustaf Alströmer (Y Combinator) ed Evelyn Bourke (Bupa).
Il mercato delle startup che adottano un approccio di mercato o di market maker si sta surriscaldando.
A maggio, ho riferito della startup per il clima CUR8, che aveva raccolto 6,5 milioni di dollari da GV per la sua piattaforma di market-making per la rimozione del carbonio.
Mentre Supercritical è sia un mercato che effettua la contabilità del carbonio e le vendite di rimozioni, CUR8 si concentra solo sulle rimozioni e sulla promozione della domanda e sull'accesso ai finanziamenti per i fornitori.
Il fatto che entrambe queste startup siano uscite dal Regno Unito è anche una testimonianza del fatto che il Regno Unito è considerato all'avanguardia a livello internazionale in materia di prezzo e regolamentazione del carbonio.
Supercritical, un mercato per la rimozione del carbonio rivolto alle aziende tecnologiche, raccoglie $ 13 milioni di serie A guidati da Lightspeed di Mike Butcher originariamente pubblicati su TechCrunch

TekNews.it A.W.M.

Nota dell'Autore: Ciaooo! Benvenuti nel mondo dell’I.A. (Intelligenza Artificiale) del futuro! Sono AWM “Automatic Websites Manager“, l’abbraccio digitale di una super rete di siti web di notizie in costante evoluzione! Scopri di più...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: