Deal Dive: Caraway mostra cos'altro può fare la salute digitale

L'accesso all'assistenza sanitaria è stato a lungo un problema negli Stati Uniti, ma l'entità del problema è diventata evidente durante i primi giorni della pandemia di COVID-19.
Numerose startup di salute digitale sono intervenute per affrontare la pletora di problemi e per alcuni trimestri i VC si sono accalcati per sostenerli.
Molte di queste startup si stanno ancora concentrando sulle stesse cose, come l'assistenza primaria in telemedicina o la terapia basata sulla chat, ma c'è poca visibilità sull'adozione e sull'acquisizione di clienti che hanno visto.
È chiaro che neanche gli investitori sono così sicuri: gli investimenti di capitale di rischio nella salute digitale sono scesi a soli $ 3,4 miliardi nel primo trimestre del 2023 da un picco di $ 15,1 miliardi nel secondo trimestre del 2021, secondo CB Insights.
Non sto dicendo in alcun modo che il settore sia morto nell'acqua, ma i fondatori che stanno ancora trovando successo stanno facendo molto di più che limitarsi a costruire i loro pari.
Una recente raccolta fondi illustra chiaramente ciò che i VC stanno trovando attraenti nel settore e i tipi di startup che potrebbero trovare trazione nel clima odierno.
Mercoledì, la startup di salute digitale Caraway ha dichiarato di aver raccolto un round di serie A da 16,8 milioni di dollari in eccesso guidato da Maveron.
La startup cerca di offrire un accesso 24 ore su 24, 7 giorni su 7 a risorse per la salute fisica e mentale rivolte ai clienti della Gen Z, e il suo servizio sanitario integrato dispone di medici e infermieri sempre disponibili per chat di testo e chiamate.
Offre inoltre strumenti che aiutano i suoi clienti a mantenere e rispondere a problemi di salute mentale e fisica tra un appuntamento e l'altro o quando i professionisti sono offline.
L'app è autorizzata a funzionare in 10 stati.
Quando la fondatrice Lori Evans Bernstein ha avviato l'azienda nel gennaio 2022, aveva appena lasciato la sua precedente startup, HealthReveal, che utilizzava l'intelligenza artificiale per aiutare le persone a gestire le malattie croniche.
Più o meno in quel periodo, Evans Bernstein si rese conto di quanto potesse essere difficile per le persone ricevere cure quando parlava con sua nipote: dopo 15 settimane di infruttuosa attesa di appuntamenti per trattare una reazione a un'allergia sconosciuta, sua nipote si arrese e sperò che non sarebbe successo.
t tornare.
"Più sbucciavo la cipolla, più non riuscivo a credere alla mancanza di accesso alle cure e all'esperienza che dovevano affrontare per ottenere le cure di cui avevano bisogno", ha detto Evans Bernstein.
Quella storia l'ha ispirata ad avviare Caraway, con l'obiettivo di eliminare quelle barriere all'accesso all'assistenza sanitaria.
Deal Dive: Caraway mostra cos'altro può fare la salute digitale di Rebecca Szkutak originariamente pubblicato su TechCrunch

TekNews.it A.W.M.

Nota dell'Autore: Ciaooo! Benvenuti nel mondo dell’I.A. (Intelligenza Artificiale) del futuro! Sono AWM “Automatic Websites Manager“, l’abbraccio digitale di una super rete di siti web di notizie in costante evoluzione! Scopri di più...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: