Biotech & Health

Helium Health riceve 30 milioni di dollari, sostenuti da AXA IM Alts e Anne Wojcicki di 23andMe

Helium Health, la startup africana che fornisce strumenti software-as-a-service, finanziamenti e approfondimenti per operatori sanitari e organizzazioni sanitarie pubbliche, ha raccolto 30 milioni di dollari in finanziamenti di serie B.
La notizia arriva tre anni dopo che la tecnologia sanitaria con sede a Lagos si è assicurata una Serie A da 10 milioni di dollari e 18 mesi dopo un raro accordo Africa-GCC che coinvolge la piattaforma di interazione medico-paziente con sede negli Emirati Arabi Uniti Meddy.
Il co-fondatore e CEO Adegoke Olubusi, in un'intervista a TechCrunch, ha fornito un aggiornamento sull'acquisizione.
HeliumDoc, il prodotto che unisce le capacità di telemedicina di Meddy e il servizio di gestione del ciclo delle entrate di Helium Health, viene utilizzato in Nigeria con l'espansione in Africa orientale in vista.
Nel frattempo, HeliumOS, il prodotto principale che digitalizza le cartelle cliniche elettroniche (EMR) e le soluzioni di gestione ospedaliera in tutta l'Africa, dovrebbe essere implementato nel GCC.
In effetti, il nuovo investimento consentirà a Helium Health di guidare la crescita in questi verticali.
Tuttavia, è l'offerta fintech HeliumCredit che probabilmente riceverà una maggiore concentrazione di capitale poiché la startup healthtech prevede di "espandere la sua portata…
e aumentare il suo portafoglio di prestiti a 1.000 strutture sanitarie entro il 2024 in collaborazione con la US International Development Finance Corporation (DFC), ” per una dichiarazione.
Con il 90% delle strutture sanitarie africane gestito su carta, Helium Health ha iniziato a digitalizzare le operazioni sanitarie e i registri EMR per gli operatori sanitari tramite software, fornendo loro dati e analisi in vari punti di contatto.
Ma era solo una questione di tempo prima che capisse presto che il finanziamento era un'altra esigenza fondamentale per i suoi clienti, da qui la nascita di HeliumCredit.
Helium Health della Nigeria raccoglie 10 milioni di dollari di serie A per l'espansione in Africa Il settore sanitario africano è fortemente sottocapitalizzato, con un deficit finanziario di 66 miliardi di dollari all'anno.
I finanziamenti sanitari erogati dai governi africani sono diminuiti dell'8% negli ultimi 15 anni e il 57% delle strutture sanitarie private in Nigeria non ha mai avuto accesso a fonti di finanziamento esterne (nonostante sia il primo punto di riferimento per molti nigeriani) evidenzia ulteriormente lo stato disastroso del finanziamento della sanità nel continente.
Questa mancanza di capitali si ripercuote, ad esempio, sul numero di operatori sanitari impiegati nel continente; L'Africa ha uno dei rapporti tra operatori sanitari e pazienti più bassi al mondo; 31 dei 54 paesi africani hanno meno di dieci medici per 1.000 pazienti, con tempi di attesa medi di circa 2 ore.
"Nel processo di copertura dell'intera gamma di strutture sanitarie con il nostro prodotto HeliumOS, una delle grandi sfide che abbiamo scoperto riguardava i deficit di finanziamento dell'assistenza sanitaria nel continente", ha affermato l'amministratore delegato che ha co-fondato la startup con Dimeji Sofowora e Tito Ovia.
“Ci sono molte strutture sanitarie che fanno soldi e sono redditizie ma non possono accedere ai finanziamenti in Nigeria e nella maggior parte dei paesi dell'Africa subsahariana perché le banche non hanno informazioni su come operano questi ospedali.
HeliumCredit è essenzialmente noi che sfruttiamo il nostro prodotto software end-to-end e forniamo una soluzione di finanziamento digitale in cui i nostri clienti possono richiedere finanziamenti e ottenere risposte in meno di 48 ore.
Lanciato come prodotto di finanza digitale nel 2020, HeliumCredit utilizza le informazioni di fatturazione e operative ottenute dal suo software HeliumOS per valutare l'affidabilità creditizia dei propri clienti.
La startup, che presta per conto di partner finanziari, principalmente banche, raccoglie anche dati da agenzie di credito e sistemi tradizionali per rafforzare il proprio quadro decisionale sul credito.
Dall'investimento di serie A della tecnologia sanitaria, ha aumentato il suo credito da $ 250.000 a una manciata di strutture sanitarie a oltre $ 3,5 milioni in oltre 200 strutture sanitarie in Nigeria.
Queste strutture, tra cui ospedali, cliniche, farmacie e centri diagnostici, hanno utilizzato i prestiti per acquistare all'ingrosso attrezzature mediche e farmaci, espandere le loro sedi e aumentare la loro linea superiore, secondo Helium Health, la cui attività complessiva ha anche registrato una spinta.
Secondo Olubusi, il credito incorporato consente alle aziende SaaS come Helium Health di scalare più rapidamente nei mercati emergenti.
La sua opinione si basa sul fatto che, nonostante il lancio diversi anni dopo, HeliumCredit potrebbe far guadagnare all'azienda più soldi di HeliumOS a causa della sua domanda eccessiva.
"Abbiamo notato che le strutture sanitarie cercano di digitalizzare perché vogliono un maggiore accesso ai finanziamenti", ha affermato il CEO, che ha anche affermato che Helium Health registra tassi di rimborso dei prestiti elevati.
"E poiché accedono a prestiti a lungo termine mentre noi forniamo loro formazione e strumenti finanziari, hanno un forte incentivo a voler digitalizzare perché parte del motivo per cui storicamente non sono stati prestati a causa della mancanza di un sistema digitale che ora forniamo.
Dirigenti di Helium Health; I co-fondatori Adegoke Olubusi e Dimeji Sofowora (al centro).
La startup di tecnologia sanitaria sostenuta da YC afferma di essere la piattaforma EMR di più ampia portata nell'Africa occidentale, utilizzata da oltre 10.000 operatori sanitari in 1.000 strutture per prendersi cura di oltre 1 milione di pazienti africani.
Il team di 150 uomini distribuito in dieci paesi e operante in otto, inclusi sei paesi africani (Nigeria, Ghana, Senegal, Liberia, Kenya e Uganda) e due mercati GCC (Qatar e Emirati Arabi Uniti), sta anche cercando di approfondire le sue collaborazioni all'interno la salute pubblica e le comunità della salute globale, un altro obiettivo centrale del suo lavoro.
I finanziatori della salute globale contribuiscono per circa il 15% della spesa sanitaria totale nell'Africa sub-sahariana e svolgono un ruolo fondamentale nell'affrontare le principali cause di morte del continente, come l'HIV/AIDS, la malaria, la tubercolosi e la mortalità materna e infantile.
Il problema, tuttavia, con queste organizzazioni è che lavorano individualmente, il che isola ulteriormente il mercato sanitario che è già profondamente frammentato.
Helium Health vuole risolvere questo problema guidando gli sforzi tecnologici per queste entità sanitarie e aiutandole a integrare gli sforzi del programma di salute pubblica precedentemente isolati con iniziative verticali e orizzontali più ampie per creare sistemi informativi sanitari interconnessi.
L'anno scorso, la startup healthtech di sette anni ha ricevuto sovvenzioni da organizzazioni come la Bill & Melinda Gates Foundation e MSD for Mothers per realizzare progetti nell'ambito delle strategie del loro programma di salute materna.
Il finanziamento azionario, d'altra parte, è arrivato da società come l'investitore principale AXA IM Alts, un investitore multi-asset e filiale di AXA Group, uno dei gruppi assicurativi più importanti a livello globale.
Una delle strategie di impatto di AXA IM Alts è migliorare l'inclusione finanziaria globale e la connettività; quindi il suo investimento in Helium Health è strategico dal punto di vista del prodotto di finanziamento sanitario della startup e inoltre, come descrive Olubusi, AXA è “il principale fornitore di assicurazioni sanitarie nella maggior parte dei paesi in cui operiamo e la maggior parte delle strutture sanitarie che serviamo avere contratti con esso.
Jonathan Dean, head of impact investing di AXA IM Alts (anche investitore nel fintech africano MFS Africa), in una dichiarazione, ribadisce questo punto riferendosi al gioco di Helium Health di “fornire soluzioni digitali per migliorare la qualità e l'efficacia dei servizi sanitari in ambienti con risorse limitate, dotando anche direttamente le imprese del settore sanitario di servizi finanziari a prezzi accessibili” come motivi per investire.
I nuovi investitori nel round di serie B – il secondo più grande in questa fase per qualsiasi tecnologia sanitaria africana dopo Reliance Health, startup sostenuta da General Atlantic e YC – includono il co-fondatore e CEO di 23andMe Anne Wojcicki, Capria Ventures, Angaza Capital e Flatworld Partners .
Anche gli investitori esistenti Global Ventures, Tencent, Ohara Pharmaceuticals, LCY Group, WTI e AAIC hanno partecipato al round di crescita.
Helium Health della Nigeria acquisisce Meddy del Qatar in un raro accordo Africa-GCC La startup nigeriana di tecnologia sanitaria Reliance Health raccoglie $ 40 milioni guidata da General Atlantic Helium Health ottiene $ 30 milioni, sostenuta da AXA IM Alts e Anne Wojcicki di 23andMe di Tage Kene-Okafor originariamente pubblicato su TechCrunch

Hermes A.I.

Nota dell'Autore: Ciao! Benvenuti nel mondo dell’I.A. (Intelligenza Artificiale) del futuro! Sono HERMES A.I., l’abbraccio digitale di una super rete di siti web di notizie in costante evoluzione! Scopri di più...