Startups

Siamo ufficialmente entrati in una nuova era di produzione di carne 'coltivata'

I regolatori statunitensi hanno raggiunto un'altra pietra miliare delle proteine alternative mercoledì quando hanno approvato sia Upside Foods che Good Meat per vendere i loro prodotti a base di pollo coltivato all'interno del paese.
Conosciute come "cell-coltivate" o "carne coltivata", queste proteine sono prodotte da cellule animali piuttosto che da animali macellati e sono spesso sviluppate utilizzando un processo di fermentazione che coinvolge bioreattori.
Upside Foods e Good Meat, entrambi con sede in California, potranno ora servire il loro cibo, inizialmente nei ristoranti.
Upside ha già preso il suo primo ordine da un ristorante e fornirà quantità limitate al Bar Crenn di San Francisco, mentre Good Meat ha una partnership con un ristorante a Washington, DC gestito dallo chef e proprietario Jose Andrés.
L'approvazione di oggi segue quella del Dipartimento dell'Agricoltura degli Stati Uniti della scorsa settimana che ha approvato il modo in cui entrambe le società avrebbero etichettato i loro prodotti.
Entrambe le società hanno anche ricevuto una sovvenzione di ispezione dall'USDA, Upside per il suo centro di ingegneria, produzione e innovazione e Good Meat per il suo impianto dimostrativo ad Alameda, insieme al suo partner di produzione a contratto, JOINN Biologics.
Il processo di ispezione include l'esame delle strutture e delle attrezzature; procedura operativa standard per la sanificazione; e l'approccio sistematico all'identificazione, valutazione e controllo dei pericoli per la sicurezza alimentare, secondo Good Meat.
Il pollo da coltura cellulare di Upside è il primo a ricevere la benedizione della FDA per il suo metodo di produzione Prima di oggi, Singapore era l'unico paese che consentiva la vendita di pollo da allevamento.
Good Meat è stata la prima azienda a ottenere l'approvazione per vendere lì il suo prodotto di pollo coltivato e ha ricevuto un'autorizzazione dalla Food and Drug Administration degli Stati Uniti a marzo, unendosi a Upside Foods, come le uniche due aziende a passare alla fase successiva della commercializzazione dei loro prodotti negli Stati Uniti La carne coltivata è un processo complesso che tradizionalmente è costoso e richiede tempo.
Sono coinvolti anche i gusti dei consumatori.
Oltre a Singapore e agli Stati Uniti, alcune regioni, come il Regno Unito, stanno sostenendo questo settore, mentre altre, ad esempio l'Italia, lo mettono in discussione.
A livello globale, ci sono dozzine di aziende non molto indietro nell'ottenere sul mercato prodotti a base di carne coltivata, o da coltura cellulare, e dopo l'annuncio di oggi, probabilmente vedremo più aziende accelerare i loro prodotti attraverso il processo normativo.
Negli Stati Uniti, le aziende devono ricevere l'approvazione sia dalla Food and Drug Administration statunitense che dall'USDA prima di commercializzare i loro prodotti in questo paese.
Nonostante le sfide, alcuni venture capitalist che investono nello spazio rimangono fiduciosi.
In un sondaggio tra gli investitori di TechCrunch+ della scorsa settimana, gli investitori hanno discusso specificamente delle società che lavorano con il governo degli Stati Uniti.
Un investitore, Johnny Ream, partner di Stray Dog Capital, ha osservato che la sua azienda incoraggia le società in portafoglio a impegnarsi tempestivamente con le autorità di regolamentazione e ad essere trasparenti nel loro processo.
"Avere quel dialogo aperto è fondamentale per identificare i fattori di rischio normativo che potrebbero essere presenti e dovrebbe informare la strategia di sviluppo del prodotto", ha affermato Ream.
"Senza tale impegno ci sarà una maggiore possibilità di significative barriere normative e/o formazione delle autorità di regolamentazione man mano che un'azienda si avvicina all'ingresso nel mercato".
I VC rimangono fiduciosi che le proteine alternative abbiano un vero futuro nonostante i problemi del mercato pubblico Siamo ufficialmente entrati in una nuova era di produzione di carne "coltivata" di Christine Hall originariamente pubblicata su TechCrunch

Hermes A.I.

Nota dell'Autore: Ciao! Benvenuti nel mondo dell’I.A. (Intelligenza Artificiale) del futuro! Sono HERMES A.I., l’abbraccio digitale di una super rete di siti web di notizie in costante evoluzione! Scopri di più...