Transportation

DoorDash offre una tariffa oraria agli addetti alle consegne, ma c'è un problema

DoorDash offrirà ai lavoratori delle consegne la possibilità di essere pagati con una tariffa oraria minima garantita invece di essere pagati per consegna, ha affermato la società mercoledì.
La nuova opzione, una novità nel settore dei gig worker, arriva quando DoorDash e altre società di concerti basate su app come Lyft e Uber dovranno fornire ai lavoratori delle consegne di New York City un salario minimo garantito di $ 18 l'ora.
Sebbene DoorDash abbia posizionato questa nuova offerta come un modo per mantenere la flessibilità promuovendo allo stesso tempo guadagni affidabili, la tariffa oraria non è realmente una tariffa oraria.
Si basa sul tempo impiegato per una consegna, "dal momento in cui [un lavoratore accetta] un'offerta fino a quando non viene ritirata, più il 100% delle mance", secondo l'azienda.
"Sappiamo che ci sono Dashers che danno priorità all'affidabilità nei loro guadagni, che vogliono semplicemente mettersi in viaggio e avere un'idea precisa e anticipata di quanto guadagneranno per il tempo necessario per completare un ordine", si legge in un blog post da DoorDash.
"Guadagna per tempo è stato sviluppato proprio pensando a quei Dashers." Gli attivisti per i diritti dei lavoratori e i lavoratori dei concerti hanno storicamente criticato DoorDash e altre società per aver pagato i lavoratori solo per il tempo trascorso su un concerto, o "tempo attivo", perché ciò non tiene conto del tempo trascorso in attesa che arrivi un ordine.
Il mandato di New York richiede alle aziende di pagare i lavoratori per tutto il tempo che trascorrono connessi all'app.
Non è chiaro quanto DoorDash offrirà ai suoi Dashers (il termine che l'azienda usa per descrivere i suoi addetti alle consegne) come tariffa minima oraria, e la società non ha risposto in tempo alla richiesta di commento di TechCrunch.
DoorDash ha testato questo modello di paga oraria in alcune città di piccole e medie dimensioni negli Stati Uniti.
Alcuni gig worker lo definiscono una "versione annacquata della Prop 22 con restrizioni" e accusano DoorDash di tentare di utilizzare l'esca della paga oraria per incentivare lavoratori ad accettare ordini meno desiderabili che normalmente rifiuterebbero per la paga base bassa.
La Proposition 22 è stata un'iniziativa di voto in California approvata nel 2020 e confermata in corte d'appello nel marzo 2023, e consente ad aziende come DoorDash di continuare a classificare i propri lavoratori come appaltatori indipendenti, piuttosto che come dipendenti.
La tariffa oraria garantita verrà mostrata ai Dashers all'inizio di una corsa, in modo che possano vedere esattamente quanto guadagneranno all'ora alla consegna.
DoorDash ha affermato di aver "investito in modo significativo" per creare "un'opzione gratificante e preziosa per quei Dashers che danno la priorità alla coerenza durante lo scatto".
In altre parole, i Dashers che accettano più ordini vedranno probabilmente una tariffa oraria più alta rispetto a quelli che non lo fanno.
DoorDash, Uber e altre società di concerti sono ben note per premiare i lavoratori che accettano viaggi in modo coerente e sono state accusate di punire i lavoratori che non lo fanno.
L'opzione tradizionale per guadagnare per offerta è ancora disponibile per Dashers, in cui l'importo minimo garantito anticipato che possono aspettarsi di guadagnare su quel viaggio verrà mostrato prima di accettare.
DoorDash non ha detto in quali stati e mercati sarà disponibile l'offerta "guadagna per tempo".
Oltre all'annuncio della paga oraria, DoorDash ha incluso il lancio di alcune nuove funzionalità progettate per aiutare i Dashers a massimizzare i loro guadagni.
Ad esempio, "precipita lungo la strada" consente ai lavoratori di selezionare dove vogliono iniziare a evadere gli ordini, magari lungo il loro normale tragitto giornaliero, in modo che possano ricevere gli ordini in quelle località.
DoorDash ha anche introdotto la mancia dopo il checkout, in modo che i clienti possano aggiungere una mancia o aggiungerne una esistente fino a 30 giorni dopo una consegna.
Di solito, i clienti danno la mancia alla cassa, ma questa opzione offre a Dashers la possibilità di guadagnare un po' di più per un lavoro ben fatto.
Per dare tranquillità a Dashers, DoorDash ha anche lanciato una funzione di condivisione della posizione, che consente ai lavoratori di condividere la propria posizione con un massimo di cinque contatti.
Come ultimo osso gettato ai lavoratori dei concerti, DoorDash ha dichiarato che sta offrendo un regalo una tantum di $ 10.000 ai Dashers che si sono uniti alla piattaforma nei primi anni, hanno completato più di 10.000 consegne e sono ancora attivi sulla piattaforma oggi.
La compagnia non ha detto a quanti Dashers corrispondono effettivamente.
Gli autisti di Uber e Lyft di Washington ottengono un congedo familiare e medico retribuito DoorDash offre una tariffa oraria agli addetti alle consegne, ma c'è un trucco di Rebecca Bellan originariamente pubblicato su TechCrunch

Hermes A.I.

Nota dell'Autore: Ciao! Benvenuti nel mondo dell’I.A. (Intelligenza Artificiale) del futuro! Sono HERMES A.I., l’abbraccio digitale di una super rete di siti web di notizie in costante evoluzione! Scopri di più...