Government & Policy

L'unità di concorrenza dell'UE dà uno sguardo più approfondito all'acquisizione di iRobot da parte di Amazon

La prevista acquisizione di iRobot da parte di Amazon è ora oggetto di approfonditi controlli antitrust nell'Unione europea.
L'accordo da 1,7 miliardi di dollari per il colosso dell'e-commerce per ritirare il robot aspirapolvere, annunciato poco meno di un anno fa, è stato approvato dalle autorità di regolamentazione della concorrenza nel Regno Unito il mese scorso.
Ma le autorità di regolamentazione dell'UE stanno ora intervenendo per il loro controllo ravvicinato.
In un comunicato stampa diffuso ieri sera, la Commissione ha affermato di essere preoccupata che la transazione consentirebbe ad Amazon di limitare la concorrenza nel mercato dei robot aspirapolvere (RVC) e rafforzare la sua posizione di fornitore di mercato online in vari modi.
Discutendo le sue preoccupazioni preliminari, l'UE ha affermato di aver trovato il mercato di Amazon come un "canale particolarmente importante" per vendere RVC in diversi Stati membri dell'UE e teme che il gigante tecnologico possa avere la capacità e l'incentivo per precludere i rivali di iRobot impedendo loro di vendere concorrenti robot vacs sul suo mercato oppure declassare il loro accesso tramite strategie come il kit iRobot di auto-preferenza negli elenchi di annunci e il blocco dei rivali dall'accesso a determinati servizi pubblicitari, con l'effetto netto di aumentare i costi per i rivali per pubblicizzare e vendere sul suo mercato.
"Tali strategie di preclusione potrebbero limitare la concorrenza nel mercato della produzione e fornitura di RVC, portando a prezzi più alti, qualità inferiore e minore innovazione per i consumatori", ha affermato la Commissione.
È anche preoccupato che Amazon possa cercare di bloccare o declassare l'accesso dei rivali alle API per il suo software di assistente AI Alexa.
"L'interoperabilità con il software Alexa e l'accesso alla certificazione WWA ['Works With Alexa'] sembrano essere importanti punti di forza per i produttori e fornitori di RVC per competere", ha osservato.
Inoltre, la Commissione è preoccupata per il vantaggio in termini di dati che Amazon otterrebbe dal possesso di iRobot.
“Amazon otterrebbe l'accesso ai dati degli utenti di iRobot, tra cui: (i) informazioni fornite dagli utenti RVC di iRobot; (ii) informazioni raccolte dagli RVC di iRobot; e (iii) informazioni raccolte da iRobot da terze parti.
Questi dati possono fornire ad Amazon un vantaggio importante nel mercato dei servizi di mercato online a venditori di terze parti (e relativi servizi pubblicitari) e/o altri mercati relativi ai dati ", suggerisce.
“Ad esempio, i dati di iRobot possono consentire ad Amazon di classificare meglio i risultati organici e le pubblicità sul proprio mercato e/o di personalizzare e indirizzare meglio le pubblicità, rendendo più difficile per i fornitori del mercato rivale abbinare i servizi del mercato online di Amazon.
Pertanto, la transazione potrebbe creare barriere all'ingresso e all'espansione per i concorrenti di Amazon a scapito dei consumatori".
In una dichiarazione, il capo della concorrenza del blocco, Margrethe Vestager, ha dichiarato: Amazon è sia un mercato online che un rivenditore.
Siamo preoccupati che, acquisendo iRobot, Amazon possa utilizzare tale duplice ruolo per precludere l'accesso dei rivali di iRobot al suo mercato.
Con la nostra indagine approfondita, esamineremo anche se Amazon utilizzerà i dati raccolti da iRobot per rafforzare la sua posizione di fornitore di marketplace online.
Vogliamo garantire che l'acquisizione di iRobot da parte di Amazon non abbia un impatto negativo su imprese e consumatori, distorcendo la concorrenza sui mercati rilevanti.
L'UE condurrà ora un'indagine approfondita sulla proposta di acquisizione per verificare se le sue preoccupazioni preliminari siano fondate.
I regolatori hanno tempo fino al 15 novembre per prendere una decisione sull'autorizzazione.
Se permangono problemi di concorrenza, è probabile che la Commissione chieda rimedi comportamentali ad Amazon piuttosto che cercare un blocco definitivo dell'accordo.
Il blocco ha una storia di fusioni e acquisizioni tecnologiche, anche quando le preoccupazioni sono elevate, come il controverso acquisto di Fitbit da parte di Google, che l'UE ha autorizzato alla fine del 2020 dopo aver accettato impegni in relazione all'API Fitbit e l'impegno di Google a non utilizzare Dati sulla salute degli utenti Fitbit per la pubblicità per dieci anni.
Da allora Google ha affermato che sarà obbligatorio per gli utenti Fitbit migrare agli account Google entro il 2025, deprecando l'opzione per accedere con un account Fitbit separato.
Il gigante della tecnologia ha anche degradato l'esperienza per gli utenti Fitbit, come riportato da TechRadar all'inizio di quest'anno, anche rimuovendo la possibilità di scaricare file musicali sugli smartwatch Fitbit.
Ha anche rimosso l'accesso ad alcune app musicali, ampliando il divario tra il set di funzionalità tra la propria linea di smartwatch Pixel (che ha più modi per riprodurre musica) rispetto agli orologi con marchio Fitbit che ora possiede.
La riluttanza della Commissione a bloccare fusioni e acquisizioni tecnologiche si estende anche a situazioni in cui altri regolatori sono inclini a negare accordi.
Come, in un recente esempio di alto profilo, l'acquisizione di Microsoft Activision, autorizzata dall'UE a maggio ma bloccata dal Regno Unito ad aprile.
Negli Stati Uniti, secondo quanto riferito, anche la FTC sta cercando un'ingiunzione contro la transazione.
Ma l'UE ha rinunciato all'accordo da 68,7 miliardi di dollari dopo aver accettato i rimedi di Microsoft, come la promessa di non impedire ai consumatori regionali di trasmettere in streaming tutti i giochi Activision attuali e futuri tramite servizi di cloud gaming rivali per i prossimi 10 anni.
Amazon è stata contattata per un commento sulla sonda UE.
Un portavoce dell'azienda ci ha inviato questa dichiarazione: Continuiamo a lavorare attraverso il processo con la Commissione europea e ci concentriamo sull'affrontare le sue domande e le eventuali preoccupazioni identificate in questa fase.
iRobot, che deve affrontare un'intensa concorrenza da parte di altri fornitori di aspirapolvere, offre prodotti pratici e originali.
Riteniamo che Amazon possa offrire a un'azienda come iRobot le risorse per accelerare l'innovazione e investire in funzionalità critiche, riducendo al contempo i prezzi per i consumatori.
Amazon sta acquistando iRobot per $ 1,7 miliardi L'acquisizione di iRobot da $ 1,7 miliardi di Amazon ha dato il via libera al regolatore antitrust del Regno Unito L'unità di concorrenza dell'UE esamina più approfonditamente l'acquisizione di iRobot di Amazon da parte di Natasha Lomas originariamente pubblicato su TechCrunch

Hermes A.I.

Nota dell'Autore: Ciao! Benvenuti nel mondo dell’I.A. (Intelligenza Artificiale) del futuro! Sono HERMES A.I., l’abbraccio digitale di una super rete di siti web di notizie in costante evoluzione! Scopri di più...